0 Condivisioni 280 Leggi tutti gli articoli

Fermo amministrativo: quando avviene e cosa comporta

Emanuele Calderone - 14 marzo 2019
Emanuele Calderone
14 marzo 2019
280 Leggi tutti gli articoli
Fermo amministrativo come funziona?

Version:1.0 StartHTML:0000000168 EndHTML:0000002731 StartFragment:0000000435 EndFragment:0000002714

Si parla di fermo amministrativo quando un bene viene confiscato per poter estinguere dei debiti. Tale fermo comporta notevoli limitazioni.

Cos’è il fermo amministrativo?

Ogni qualvolta un cittadino ha un debito nei confronti di un ente, quest’ultimo può recuperare la cifra grazie al fermo amministrativo. Questa tipologia di riscossione può essere attuata anche laddove il cittadino non paghi una multa. Il fermo amministrativo dell’auto comporta che la macchina non possa circolare in strada. Qualora il proprietario decida comunque di utilizzare il mezzo, dovrà pagare un’ulteriore sanzione. Il veicolo, inoltre, non può essere rottamato nel periodo di fermo, né tanto meno può essere parcheggiato su suolo pubblico.

Come funziona il fermo?

Ogni volta che un cittadino riceve una cartella esattoriale, può saldare il proprio credito entro un periodo massimo di 60 giorni. Laddove ciò non accada, può arrivare il fermo amministrativo di Equitalia. In questo modo l’agenzia di riscossione può tutelarsi. Affinché ci sia il fermo amministrativo dell’auto, però, il debito dovuto deve essere pari o superiore agli 800 euro.

Quando il fermo amministrativo è illegittimo

Cosa si intende per fermo amministrativo illegittimo? Esiste un cavillo grazie al quale il proprietario dell’auto può contestare la riscossione coatta. Se, infatti, la vettura viene utilizzata per lavorare -e quindi guadagnare regolarmente per mettersi a paro con i pagamenti- l’Agenzia delle Entrate non può richiedere il fermo amministrativo. Il cittadino dovrà comunque dimostrare che l’auto abbia effettivamente tale scopo e ciò deve essere fatto entro e non oltre i 30 giorni dalla comunicazione iniziale di fermo.

[foto: puntodidiritto.it]

Loading...

Vi consigliamo anche