0 Shares 283 Views

Gelicidio: ecco il fenomeno meteorologico a cui fare attenzione

Emanuele Calderone - 2 marzo 2018
Emanuele Calderone
2 marzo 2018
283 Views
gelicidio ecco cos'è

Questa ultima settimana, almeno alle nostre latitudini, è stata caratterizzata da condizioni meteo particolarmente rigide. Dopo 6 anni, Roma è stata nuovamente imbiancata dai fiocchi di neve che, copiosi, sono caduti dal cielo. La stessa sorte è toccata a Milano e, ancor prima, a molte città del centro sud, inclusa Napoli. Il gran freddo che ne è seguito ha reso le condizioni ancor più estreme, costringendo le amministrazioni comunali a chiudere scuole e uffici.

Eppure con questo clima, la neve e il freddo non gli agenti atmosferici più pericolosi. Da giorni la nostra Penisola è a rischio di gelicidio. Da cosa è causato tale fenomeno? Si parla di gelicidio quando piccole gocce di pioggia, libere da impurità, ghiacciano non appena toccano il suolo. L’acqua rimane in forma liquida durante la sua caduta dalle nuvole, anche se le temperature sono svariati gradi sotto lo zero, ma a contatto con il terreno diventa ghiaccio: ciò che ne consegue è la formazione di strati ghiacciati, più o meno spessi, estremamente pericolosi sia per i pedoni che per le vetture che girano sulle nostre strade.

In linea di massima, essendo un fenomeno tipico delle conche montane e di alcune aree pianeggianti, il gelicidio in Italia è molto comune nella Pianura Padana, soprattutto in Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia. Cosa fare quando si verifica questo fenomeno? In realtà poco: si raccomanda infatti di spostarsi con la vettura solo se strettamente necessario e facendo estrema attenzione; la stessa cosa è caldamente consigliata se dovete muovervi a piedi.

Insomma, viste le temperature particolarmente rigide, almeno per qualche altro giorno vi converrà uscire solo se proprio non potete farne a meno.

[fonti articolo: quotidiano.net, 3bmeteo.com, ilmeteo.it]
[foto: lifegate.it]

Loading...

Vi consigliamo anche