0 Condivisioni 655 Leggi tutti gli articoli

Cambridge: il sito universitario mette online la tesi di Hawking

Emanuele Calderone - 25 ottobre 2017
Emanuele Calderone
25 ottobre 2017
655 Leggi tutti gli articoli
Online la tesi di Stephen Hawking il sito di Cambridge va in tilt

Ci sono pochi fisici al mondo che godono della fama e dell’affetto della gente comune e tra questi figura un “certo” Stephen Hawking. Noto praticamente a chiunque, Hawking è famoso per la radiazione di Hawking, per i suoi studi sulla termodinamica dei buchi neri e tanto altro ancora. La figura così magnetica, lo ha portato anche al di fuori dell’ambito accademico: ha collaborato con i Pink Floyd nel brano “Keep Talking”, è apparso in svariati show televisivi (Simpson, The Big Bang Theory e Futurama) e la sua vita ha ispirato 2 film, “La teoria del tutto” e “Hawking”.

Non stupisce, dunque, che il sito della prestigiosa università di Cambridge sia andato letteralmente in tilt dopo aver reso disponibile a tutti la tesi del dottorato del fisico. Intitolato “Proprietà degli universi in espansione”, lo scritto di 134 pagine è stato elaborato da Hawking quando aveva solamente 24 anni.

Lo scienziato ha subito voluto commentare la notizia, dicendo che “Chiunque e ovunque nel mondo dovrebbe avere accesso libero e senza impedimenti non solo alla mia ricerca, ma anche alle ricerche di qualunque grande mente che si interroga sullo spettro dell’umana comprensione. È bellissimo sentire di quante persone abbiano già scaricato il mio lavoro. Speriamo che non rimangano delusi ora che possono accedervi. Ogni generazione si erge sulle spalle di quelle che l’hanno preceduta, esattamente come ho fatto io quando ero un giovane dottorando di Cambridge, ispirato dal lavoro di Isaac Newton, James Clerk Maxwell e Albert Einstein. È bellissimo sentire di quante persone abbiano già scaricato il mio lavoro. Speriamo che non rimangano delusi ora che possono accedervi”.

Insomma, poter godere liberamente dello scritto di un autore e di uno scienziato rinomato e amato come Stephen Hawking è davvero qualcosa di impagabile, ecco perché non stupisce affatto che il sito di Cambridge sia andato in tilt.

[fonti articolo: corriere.it, wired.it, tgcom24.mediaset.it]

[foto: corriere.it]

Loading...

Vi consigliamo anche