0 Shares 241 Views
00:00:00
15 Aug

New York ripiomba nel terrore: nuovo attentato

Emanuele Calderone - 12 dicembre 2017
Emanuele Calderone
12 dicembre 2017
241 Views
terrorista rimane ferito a New York

È la capitale del mondo, è una delle città più amate dai turisti, è il simbolo del capitalismo occidentale ed è anche il simbolo di uno dei peggiori attacchi terroristici della storia moderna: New York è tutto questo e di più.

Dopo anni di relativa calma dal 11 Settembre 2001, la città americana ripiomba in un clima di terrore. Gli attentati alle Torri Gemelle che causarono più di 2 mila morti scossero profondamente gli animi degli statunitensi e ieri la storia si sarebbe potuta ripetere. Un uomo, un cittadino del Bangladesh residente negli U.S.A., aveva infatti deciso di vendicarsi per la decisione presa da Trump di spostare l’ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme qualche giorno fa: la scelta operata dal presidente ha portato nuove tensioni sulla striscia di Gaza e già si contano i primi morti.

L’uomo ha dichiarato, in seguito al suo arresto “hanno lanciato bombe sulla mia gente e volevo vendicarmi qui”.

Il terrorista è l’unica persona rimasta ferita dall’esplosione dell’ordigno che avrebbe potuto creare problemi ben maggiori: la bomba è saltata in aria all’interno della galleria che collega Port Authority a Times Square. Le condizioni di Akayed Ullah sono gravi ma stabili; l’uomo dovrebbe riuscire a salvarsi, ma di certo andrà incontro a una pena detentiva esemplare.

Il sindaco di New York Bill De Blasio ha dichiarato “Grazie a Dio l’attentatore non è riuscito nel suo intento; i soccorsi sono arrivati subito e si sono premurati che tutti stessero bene. Ci sono solo alcuni feriti lievi”.

Insomma, una città che, ancora una volta, piomba nella paura del terrorismo internazionale. Chissà se Donald Trump starà valutando di tornare sui suoi passi o seppure, in nome della guerra al terrorismo, manterrà la sua linea dura.

[fonti articolo: nypost.com, corriere.it, repubblica.it]

[foto: repubblica.it]

Loading...

Vi consigliamo anche