0 Shares 422 Views
00:00:00
17 Aug

Nuovo attacco di Boko Haram: rapite centoundici studentesse

La Redazione - 22 febbraio 2018
La Redazione
22 febbraio 2018
422 Views
Attacco di Boko Haram

E’ ancora terrore in Nigeria, terra di guerre e conflitti, morte e povertà. Boko Haram, sanguinario movimento jihadista, ha fatto irruzione in un collegio situato nel villaggio di Dapchi, rapendo centoundici studentesse.

Un’azione davvero vile e che ha fatto il giro delle agenzie di tutto il mondo. Gli jihadisti si sono mossi lo scorso lunedì ed è stato immediato l’intervento dell’esercito, che è riuscito a liberare settantasei prigioniere e a recuperare i cadaveri di due donne.

Tutte le informazioni in merito a questa nuova iniziativa del terrore targata Haram sono state diffuse dalla nota agenzia Reuters, che sta raccogliendo una miriade di dati che potranno interessare gli organi di stampa e i servizi di sicurezza locale e internazionale. Ma la paura cresce, soprattutto per la sorte delle altre ragazze rapite che, in questo momento, sono ancora in mano agli jihadisti.

Dalle notizie emerse in merito a questo terribile attacco, i terroristi hanno dapprima sferrato una fitta serie di spari nel villaggio di Dapchi, causando anche numerose esplosioni. Si è trattata di una manovra di tipo diversivo per consentire a un altro gruppo armato di poter penetrare nel collegio e rapire le ragazze.

Secondo la testimonianza di un genitore accorso sul luogo dopo l’attacco, gli jihadisti si sarebbero poi allontanati con un grosso camion. Gli organi di difesa nazionale si stanno attivando per recuperare le altre studentesse, ma non è la prima volta che gli uomini di Boko Haram usano espedienti del genere per seminare il terrore tra la popolazione.

Nel mese di aprile del 2014, infatti, i miliziani del terrore sequestrano duecentosettantasei studentesse in un altro collegio nigeriano. La notizia sconvolse l’opinione pubblica e causò la mobilitazione dell’allora First Lady Michelle Obama, che s’interessò al caso facendolo conoscere alle nazioni europee e a quelle di tutto il mondo.

La Nigeria è una terra meravigliosa ma ricca di conflitti, e la popolazione ormai vive in un regime di terrore causato da un’organizzazione che si è fortificata negli ultimi anni. Sono numerosi i nuovi adepti che entrano nelle fila di Boko Haram infoltendo un movimento che ha per scopo quello di diffondere il fondamentalismo islamico di tipo sunnita.

Dietro a Boko Haram dunque ci sono interessi religiosi e politici e non solo l’odio radicato di persone che vedono l’Occidente come la causa dei loro problemi. In queste ore concitate, dunque, si spera di condurre in salvo le altre ragazze rapite nel collegio di Dapchi e dare loro la tanto agognata libertà.

[Foto: www.fanpage.it]

Loading...

Vi consigliamo anche