0 Shares 227 Views
00:00:00
14 Aug

Nuova aggressione a Brumotti: un proiettile sparato nella sua auto

La Redazione - 26 febbraio 2018
La Redazione
26 febbraio 2018
227 Views
brumotti_striscia

Continuano le inchieste anti-droga di Vittorio Brumotti, da mesi impegnato a visitare le piazze di spaccio più losche del nostro Paese armato del suo consueto megafono e con l’ironia che lo contraddistingue. Immancabile, quindi, una nuova ed ennesima aggressione, che lui e la sua troupe hanno subito, questa volta nel quartiere Zen 2 di Palermo. Con tanto di pallottola sparata nella loro auto.

L’inviato di Striscia la Notizia, famoso per le sue pericolose escursioni in bici, si è confrontato con criminali pronti a tutto pur di intimidirlo. In una nota diffusa dal programma, Brumotti e la sua troupe erano in giro nel quartiere Zen 2, in via Costante Girardengo, con l’intenzione di filmare lo spaccio di droga che avviene quotidianamente in quel luogo.

A un certo punto un gruppo di facinorosi ha iniziato a lanciare dei sassi sulla loro auto con l’intenzione di farli scendere. Ma non solo sassi, anche un grosso macigno, che è piombato dal piano di un’abitazione sul tetto della vettura. E perfino un proiettile, che Brumotti e i suoi colleghi hanno sentito dapprima sparare da ignoti e che poi si è piantato nella lamiera dell’automobile.

Un chiaro segno intimidatorio che, però, non ha spaventato l’inviato di Striscia. Nei giorni triscorsi, infatti, Brumotti aveva già fatto visita al quartiere siciliano documentando, come sempre, spacciatori e traffici illeciti. E pure in quell’occasione era stato bersagliato da alcuni abitanti del luogo con il consueto lancio di sassi e minacce verbali. Ritornare in quel posto è servito a scatenare l’ira di alcuni criminali della zona, che hanno tentato ancora di intimorirlo, questa volta utilizzando una pistola e un proiettile calibro 12. Ma per fortuna non c’è scappato il morto.

Quanto avvenuto allo Zen si ricollega alle aggressioni che la troupe di Striscia la Notizia ha subito nelle periferie di Napoli, Milano e altre città dedite allo spaccio di droga. Ed è il segnale di un problema che riguarda non solo il Meridione, ma l’Italia intera, e che richiede il pronto intervento delle Forze dell’ordine, ma anche dello Stato, spesso assente in quei luoghi di periferia in cui migliaia di giovani si dedicano al consumo di sostanze stupefacenti.

La polizia, in queste ore, ha formalmente aperto un’inchiesta che servirà a far luce sulla vicenda e a scoprire chi ha sparato il proiettile sulla vettura blindata della troupe di Striscia la Notizia. Intanto sul suo profilo Instagram l’ex fidanzato di Giorgia Palmas non sembra per niente intenzionato a tornare sui suoi passi. In un suo ultimo post, infatti, Brumotti ha scritto che la sua guerra contro la droga e gli spacciatori che rovinano i nostri giovani continuerà. Avanti ancora, dunque, fino alla prossima aggressione.

[Foto: palermo.gds.it]

Loading...

Vi consigliamo anche