0 Shares 128 Views
00:00:00
15 Aug

Etruria: i punti caldi e le risposte dei politici sugli indagati

Emanuele Calderone - 5 dicembre 2017
Emanuele Calderone
5 dicembre 2017
128 Views
La banca Etruria torna al centro delle cronache

Il padre del sottosegretario Maria Elena Boschi, Pierluigi Boschi, sarebbe iscritto nel registro degli indagati per il caso Etruria: il signor Boschi avrebbe venduto alcune obbligazioni subordinate alla clientela retail della stessa banca. Al centro della bufera, però, non è solo il padre della sottosegretaria; anche la procura di Arezzo ha i suoi grattacapi cui far fronte: il pm Roberto Rossi, infatti, potrebbe aver nascosto una parte di verità. Il pubblico ministero sta comunque respingendo tutte le accuse con fermezza.

Rossi avrebbe scelto come “confidente” del suo buon agire un politico di spicco: Pierferdinando Casini. Il pm ha scritto una lettera a quest’ultimo, nella quale scrive “tutto quello che avevo da dire l’ho detto in commissione. Non ho nascosto nulla circa la posizione del consigliere Boschi in relazione alle domande che mi venivano poste” dalla Commissione parlamentare. Le domande hanno riguardato i fatti in oggetto e non, in alcun modo, le persone iscritte nel registro degli indagati”.

Riguardo la storia è intervenuta anche Maria Elena Boschi, la quale ha già minacciato querele e ha dichiarato “Qualcuno usa questa vicenda da due anni per attaccare me e il Pd”. La sottosegretaria ha poi scritto su Facebook “Ripeto ciò che ho sempre detto: il fatto che mio padre sia stato per qualche mese vicepresidente della Banca non ha impedito al nostro governo di commissariarlo, come avremmo fatto con chiunque altro si fosse trovato in analoga situazione.”

Il Movimento 5 Stelle controbatte e fanno sapere “Bisogna fare chiarezza. Il Pd prima usa le banche per coltivare potere e clientele. Poi, quando le ha definitivamente scassate, lascia sul lastrico i risparmiatori”, invocando poi il conflitto d’interesse. Anche il resto del mondo politico italiano si interroga su quanto accaduto.

Insomma, una vicenda estremamente complessa, che sembra lontanissima dalla sua risoluzione.

[fonti articolo: ansa.it, agi.it, repubblica.it, lanazione.it]

[foto: www.huffingtonpost.it]

Loading...

Vi consigliamo anche