0 Shares 310 Views

Governo, Mattarella affida l’incarico a Carlo Cottarelli

La Redazione - 28 maggio 2018
La Redazione
28 maggio 2018
310 Views
Carlo Cottarelli

Mattarella ha scelto Carlo Cottarelli: avvio a un governo esecutivo. Sono ore caotiche quelle che l’Italia sta vivendo dal punto di vista politico.

Carlo Cottarelli e la scelta

La bocciatura di Paolo Savona al Ministero dell’Economia da parte di Mattarella ha creato un nuovo scontro tra le forze politiche. La nomina di Carlo Cottarelli premier va a unirsi allo stop del nuovo governo formato da Lega e Movimento 5 Stelle. Le “dimissioni” di Conte, dopo l’investitura, hanno fatto il resto.

La notizia del giorno è la scelta del Presidente della Repubblica di affidare a Carlo Cottarelli un governo, o meglio, un esecutivo, che possa guidare il Paese e gestire le prossime incombenze di tipo amministrativo. Con la promessa che i membri della coalizione rinuncino a un’eventuale candidatura per le prossime elezioni, che a questo punto potrebbero tenersi in autunno o nei primi mesi del 2019.

Cottarelli è noto per aver ricoperto il ruolo di Commissario alla Revisione della Spesa durante il governo Letta. Il suo primo incarico come Presidente del Consiglio sarà quello di amministrare in modo prudente i conti pubblici e favorire un dialogo con l’Europa. A lui inoltre sarà affidato il compito di formare una squadra di ministri da presentare al Quirinale in tempi brevi.

L’intervento del nuovo Premier

L’economista ha spiegato, in un’intervista pubblica, che ce la metterà tutta affinché si possa costruire un governo solido con cui guidare il Paese fino alle prossime elezioni. Ma l’entusiasmo di Cottarelli non ha trovato nella Lega e nel Movimento 5 Stelle i consensi sperati, com’era lecito aspettarsi. Infatti, grillini e leghisti non voteranno la fiducia in Parlamento nei confronti del nuovo esecutivo. A differenza dell’opposizione, con il Partito Democratico che è intenzionato a dare a Cottarelli tutto il suo supporto.

Molto diversa la situazione nel Centrodestra: in un’intervista rilasciata a “La Stampa”, Brunetta ha espresso tutto il suo sostegno al nuovo governo. Mentre alcune ore dopo Giorgio Mulè, portavoce dei gruppi legati a Forza Italia, ha replicato con un “NO” a eventuali sostegni politici nei confronti di Cottarelli.

I vari movimenti dicono la loro

E in merito a quanto sta succedendo, con la nomina di Carlo Cottarelli, si è espresso anche Beppe Grillo. Il quale è tornato a parlare dopo mesi di silenzio. Il garante del Movimento, con la sua consueta ironia, ha sottolineato come qualcuno abbia scelto al posto di milioni di italiani e che questo “qualcuno” si chiami Mercato.

Evidente il riferimento di Grillo a Bruxelles e alla Comunità Europea che, in questi giorni, si era rivelata scettica non solo nei confronti dell’alleanza tra Lega e Movimento, ma soprattutto contraria alla candidatura di Savona all’Economia.

Infine, Matteo Renzi, oltre ad appoggiare Cottarelli, ha evidenziato come al nostro Paese occorra avere una forza politica seria e che si basi sui fatti concreti e non sulle “fake news“. La critica ai grillini è chiara, e questo apre gli scenari a una nuova lotta tra partiti e non di certo al dialogo, come più volte auspicato dallo stesso Mattarella.

[Foto: news.sky.com]

Loading...

Vi consigliamo anche