0 Condivisioni 908 Leggi tutti gli articoli

Legge di bilancio 2019: tutte le novità

Emanuele Calderone - 20 dicembre 2018
Emanuele Calderone
20 dicembre 2018
908 Leggi tutti gli articoli
Le novità della legge di bilancio ecco le principali del 2019

È finalmente arrivato il tanto agognato ok da parte dell’Unione Europea. La legge di bilancio 2019 prevede tante novità: ecco le principali.

Ecco le novità della legge di bilancio 2019

Il governo Conte è riuscito finalmente ad incassare l’ok dell’Unione Europea. La legge di bilancio 2019 è stata approvata, con alcuni profondi cambiamenti rispetto al precedente, dall’organo europeo. Ma cosa prevede il nuovo testo? Sono molte le novità che riguarderanno gli italiani. Il governo verdegiallo ha mantenuto la sua posizione riguardo il Reddito di cittadinanza e Quota 100. I fondi destinati alla prima voce, però, scendono dai 9 miliardi previsti inizialmente, ai 7,1 attuali. Per quota 100 anche gli investimenti saranno inferiori: si parla di 4,7 miliardi di euro, a fronte dei 6,7 proposti precedentemente. Addio anche alle pensioni d’oro: i nostri governanti taglieranno tutte le pensioni superiori ai 90 mila euro. I soldi risparmiati verranno reinvestiti per l’opzione donna.

Flat tax, pace fiscale, giovani e ambiente

La legge di bilancio 2019 non si ferma a quelle tre voci. Ai giovani non sarà più permesso usare i 500€ del bonus cultura per cinema e concerti. Rimane la pace fiscale, che cercherà di aiutare chi è in gravi difficoltà economiche e deve soldi al fisco. La flat tax riguarderà solo le partite IVA. Questa si attesterà al 7% per quei pensionati, residenti all’estero da 5 anni, che torneranno in Italia. L’unica clausola riguarda la zona di residenza: questa sarà dedicata solo a chi vivrà al sud, in comuni con meno di 20 mila abitanti. Sostegni di natura statale anche a chi acquisterà auto elettriche. Chi invece acquista o è in possesso di vetture di lusso molto inquinanti, dovrà pagare l’ecotassa.

Scuole, università e asili nido si arricchiscono

Pur lontani da investimenti faraonici, gli organi di formazione riceveranno più denaro. Alle università andranno 40 milioni di euro annui in più rispetto ad ora. Allo stesso modo, il bonus asilo nido passa dai 1000 euro attuali, ai 1500. Il personale di pulizia degli istituti sarà assunto direttamente dal ministero dell’Istruzione, garantendo così un posto fisso a molti lavoratori.

Insomma, nonostante svariate modifiche richieste dall’UE, il nostro Paese può finalmente contare su una legge di bilancio. Il governo sta lavorando affinché l’Italia esca dalla situazione di stallo in cui versa. Chissà che questa non sia la mossa giusta per far ripartire il mercato del lavoro.

[foto: guidafisco.it]

Loading...

Vi consigliamo anche