0 Shares 363 Views

L’Italia rifiuta i migranti. Salvini ribadisce il no

La Redazione - 11 giugno 2018
La Redazione
11 giugno 2018
363 Views
Salvini ribadisce il no

Salvini ribadisce il no ad accogliere le navi dei migranti. L’Italia, per la prima volta, si oppone agli sbarchi e punta i piedi contro l’Unione Europea.

L’Italia si rifiuta: Salvini ribadisce il no

Salvini ribadisce il no e si rischia la morte di tanti migranti bisognosi di aiuto. Ancora bloccata la vicenda della nave Acquarius mentre altri migranti sono stati soccorsi al largo della Libia. Circa 800 persone sono state recuperate nella notte dalle imbarcazioni italiane ed internazionali.

Intanto il tema caldo del dibattito politico riguarda proprio la politica dell’accogliere. Sul suo canale social Matteo Salvini scrive che la nave Sea Wathc 3, un ong tedesca che batte bandiera olandese, è in attesa di effettuare l’ennesimo carico di migranti da far arrivare in Italia. Il Paese da oggi ha smesso di ubbidire e chinare il capo continuamente, lanciando l’Hastag Chiudiamo i porti. Sulla stessa scia anche il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, che afferma che tutti i paesi dell’unione devono comprendere che il diritto internazionale non prevede che l’Italia venga abbandonata a se stessa e che Malta è un paese che rappresenta un Europa che deve cambiare.

Non tutti d’accordo

In rivolta alcuni sindaci come Filippo Nogarin di Genova, del Movimento Cinque Stelle, che ha risposto di voler accogliere la nave Acquarius. Un post subito rimosso ma che ha già fatto il giro sui social. Nella giornata di ieri il premier Conte ha inviato anche due motovedette con dei medici a bordo che hanno stabilito che le condizioni sono buone e che ci stanno viveri in abbondanza, in attesa della risposta di Malta.

Salvini ha provveduto a comunicare alle autorità maltesi di far approdare la nave Acquarius a Valletta, essendo il porto più vicino e quindi anche più sicuro. Ma la nave non ha ricevuto l’autorizzazione ad approdare sul suolo italiano. “Anche Malta deve rispettare le convenzioni italiane. – ha dichiarato Salvini – Solo in questo modo si potranno fermare i traffici di esseri umani e i pericoli che ne conseguono”.

Salvini continua dicendo che “l’Italia per anni è stata lasciata sola. Ha accolto migliaia e migliaia di migranti e Malta, che ha sottoscritto gli stessi accordi non può accoglierne 600”. Lo stesso Di Maio ha appoggiato il suo alleato cercando con le sue parole di svegliare l’Europa, che deve essere più solidale.

La tensione sale

Grande tensione da parte delle organizzazioni non governative quando hanno appreso che Salvini ribadisce il no. Le organizzazionituonano contro la minaccia di chiudere i porti italiani.

Salvare vite umane è una delle priorità che non devono essere anteposte alla politica. La speranza è che si trovi una soluzione nel più breve tempo possibile. Non si tratta di una questione politica. In ballo c’è la vita di tanti innocenti, tra cui anche bambini.

[Foto: www.lastampa.it]

Loading...

Vi consigliamo anche