0 Shares 110 Views
00:00:00
14 Aug

Manovra 2019, addio agli 80 euro di Renzi?

Alessandro Crupi - 9 agosto 2018
Alessandro Crupi
9 agosto 2018
110 Views
Manovra-80-euro

La discussione sulla manovra finanziaria 2019 prosegue col botto. Nell’incontro di ieri sera a Palazzo Chigi tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i ministri che si occupano del settore economico, la permanenza degli 80 euro in busta paga per i cittadini al di sotto dei 26mila euro di reddito annuale sembra essere in serio pericolo.

Dalla manovra probabile stop al bonus di 80 euro

Secondo il Ministro dell’Economia e Finanze Giovanni Tria, infatti, il meccanismo del bonus ideato dal Governo Renzi sarebbe troppo complesso, produrrebbe problemi nel sistema della restituzione al momento dei conguagli per chi ha superato il tetto reddituale e i 9 miliardi che costa potrebbero essere usati per “finanziare” il primo modulo della flat-tax per i cittadini. I vicepremier Di Maio e Salvini hanno subito smentito ogni ipotesi di eliminazione del bonus degli 80 euro e di aumento dell’Iva dalla manovra ma lo stesso Tria ha comunque parlato di un riesame degli 80 euro, che del resto era stato annunciato in campagna elettorale dai 5 Stelle. Revisione del sistema le cui linee-guida sono state illustrate dal viceministro Massimo Garavaglia, il quale ha spiegato che il bonus verrebbe utilizzato per ridurre la pressione fiscale piuttosto che essere erogato mese per mese.

Il Governo punta a flat-tax e reddito di cittadinanza

Sul capitolo Iva, lo stesso Garavaglia ha dichiarato che “non c’è nessuno scontro, non c’è intenzione di toccare l’Iva al netto di qualche piccolo aggiustamento. Vogliamo dare certezze sia in termini di risorse sia in termini di tempi di avvio delle riforme” (fonte www.repubblica.it). In questo modo, i cittadini beneficiari potrebbero ritrovarsi gli 80 euro sotto forma di una riduzione delle tasse nell’ottica di un programma di tagli fiscali su base triennale a cui il Governo sta lavorando. Nelle intenzioni dell’esecutivo la manovra 2019 costerebbe circa 25 miliardi e si vorrebbero far entrare flat-tax e reddito di cittadinanza ma sempre con attenzione massima ai vincoli Ue andando magari a contrattare un maggiore sforamento.

[Immagine: www.avvenire.it]

Loading...

Vi consigliamo anche