0 Shares 251 Views

Quanto costa il programma M5S-Lega?

La Redazione - 18 maggio 2018
La Redazione
18 maggio 2018
251 Views
programma M5S-Lega

Quanto costerà il programma M5S-Lega? In attesa di un accordo tra i due partiti più importanti ecco alcuni dati per capire quanto costano i loro programmi.

Programma M5S-Lega: in cosa consiste?

Il Programma M5S-Lega rappresenterebbe uno degli ultimi atti prima della formazione del nuovo governo. Infatti, negli ultimi tempi il dibattito politico si è sviluppato unicamente sui programmi elettori, che vedrebbero una certa fusione tra i due partiti che sono risultati vincitori durante le passate elezioni. E la nomina del nuovo Premier va in questa direzione.

Secondo una stima accertata i programmi avrebbero un costo che va dai 65 ai 125 miliardi di euro. Il problema sarà ben più visibile quando si dovrà vedere come fare a recuperare questi soldi, che sono cifre molto alte. Tali stime sono state fatte dall’Università Cattolica sotto la direzione di Carlo Cottarelli, ex commissario alla spending review.

Tra le principali voci di spesa vi sono quelle che riguardano la Flat Tax, che interessa dai 26 ai 50 miliardi di euro, che fa parte del programma di Matteo Salvini, e dunque della Lega. In realtà si tratterebbe di una riforma dell’IRPEF che comporterebbe una modifica delle attuali aliquote, che passano da cinque a due, rispettivamente del 15 e del 20 per cento.

Reddito di cittadinanza e non solo

Un’altra voce del programma M5S-Lega riguarda il reddito di cittadinanza, difeso dal Movimento cinque stelle, che avrebbe un costo massimo di circa 38 miliardi. Si tratta di un aiuto di disoccupazione per le fasce più povere. 12,5 miliardi saranno impiegati invece per le clausole di salvaguardia. Infatti nel 2019 scatteranno degli aumenti dell’Iva decisi dal governo Berlusconi nel 2011. L’unico modo per scongiurare queste ulteriori aumenti di tasse sarà trovare la copertura necessaria.

Altri 10 milioni saranno impegnati per la riforma delle pensioni, in cui vi sarà l’abbassamento dell’età pensionabile e l’introduzione della quota 100, cioè si potrà andare in pensione quando la somma dell’età pensionabile e degli anni di contribuzione arriverà a 100. Nel programma di Matteo Salvini vi è anche quello di togliere l’accisa sulla benzina, che fu introdotta per finanziare l’invasione dell’Etiopia nel 1936. Tale operazione dovrebbe avere un costo pari a circa 6 miliardi.

Tra le altre voci dei programmi vi sono anche i pensionamenti agevolati, gli investimenti, l’aumento dell’indennità civile, le assunzioni nelle forze dell’ordine e altre misure per le famiglie. In questi casi il problema è come fare per recuperare questi soldi, che secondo quanto dichiarato da Laura Castelli, del M5S, non è stato ancora deciso. Secondo quanto dichiarato dall’osservatorio si possono ricavare circa 500 milioni tra i tagli riguardanti i costi del Parlamento e le missioni internazionali.

Stiamo andando finalmente verso la formazione del nuovo Governo italiano?

[Foto: www.giornalettismo.com]

Loading...

Vi consigliamo anche