0 Condivisioni 520 Leggi tutti gli articoli

Questo Governo Italiano non sa da fare

LaRedazione - 28 maggio 2018
LaRedazione
28 maggio 2018
520 Leggi tutti gli articoli
Governo Italiano

Ennesima sorpresa nel percorso che “dovrebbe” portare alla formazione del nuovo Governo Italiano. Il premier designato Giuseppe Conte ha rinunciato all’incarico.

Governo Italiano: si farà?

Sembrava ormai tutto deciso per la formazione del Governo Italiano ed invece è arrivata l’ennesima sorpresa. Il premier designato Giuseppe Conte ha rinunciato alla nomina di Premier che gli era stata conferita la scorsa settimana dal duo M5S e Lega. Fatale il veto posto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla nomina di Paolo Savona come Ministro all’Economia. 

Un colpo di scena inatteso quello andato in scena domenica con Mattarella che non ha fatto passi indietro nei confronti di Di Maio e Salvini. Una situazione inusuale quella che sta vivendo in queste ore il popolo italiano che lo scorso 4 Marzo si era recato alle urne esprimendo la propria preferenza. 

Perchè si è arrivato a questo?

Sembrava che dopo 82 giorni di consultazioni ed incertezze si fosse arrivati alla “quadra”. La scelta di Giuseppe Conte come Premier rappresentava agli occhi di molti la soluzione ai vari “mali” che si erano venuti a creare nel post elezioni. In tanti aspettavano di conoscere i nomi dei nuovi Ministri. Invece, si è verificato l’irreparabile

Ieri Conte, infatti, aveva rinunciato all’incarico, ponendo fine all’ipotesi di un governo giallo-verde. La rinuncia era arrivata dopo il No di Mattarella a Savona in qualità di Ministro dell’Economia. Una decisione, quella di Mattarella, dettata a suo dire dal bisogno di salvaguardare la presenza dell’Italia nell’euro.

Naturalmente non sono mancati gli interventi sia di Salvini che Di Maio. Il leader della Lega ha dichiarato che “non abbiamo mai pensato all’uscita dell’euro”. Sull’ipotesi di un’alleanza con il M5s, ha lasciato aperta qualsiasi porta. Sul fronte M5s, Di Maio ha chiesto “prima l’impeachement e poi si torna alle urne”. Silvio Berlusconi ha espresso sostegno a Mattarella 

Cottarelli dopo Conte?

Questa mattina il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceverà Carlo Cottarelli alle 11.30. Lo si apprende da fonti del Quirinale. Come finirà la vicenda? Si andrà verso l’ennesimo traghettatore alla “guida” del Governo Italiano?

In molti iniziano a chiedere se un’eventuale chiamata alle urne nei prossimi mesi (unica ipotesi ormai percorribile) possa davvero ritenersi utile per l’Italia.

[Foto: La Stampa]

Loading...

Vi consigliamo anche