0 Shares 179 Views
00:00:00
16 Aug

Apple allarga il suo impero e acquista Shazam

La Redazione - 16 dicembre 2017
La Redazione
16 dicembre 2017
179 Views
Apple acquista Shazam

L’azienda di Cupertino quando si muove fa le cose in grande: basta valutare con attenzione il suo ultimo acquisto, il servizio di identificazione dei brani musicali Shazam. Un accordo tra le parti che sarebbe costato a Apple qualcosa come quattrocento milioni di dollari.

Soldi ben spesi perché, in base alla valutazione che Shazam aveva fino a due anni (con una cifra stimata intorno al miliardo di dollari), Apple ha ricevuto un lauto sconto. Questa app è in grado di riconoscere una canzone in base a un frammento audio, e consentirà al colosso statunitense di passare dall’ascolto reale a quello digitale, utilizzando in maniera più massiccia i suoi dispositivi mobile.

L’acquisto di Shazam dimostrerebbe l’intenzione di Apple di allargare le forme di interazione con i suoi utenti, ma testimonia una politica che l’azienda sta sviluppando già da tempo. Già con l’innesto di app come iCloud e AppleCare si è cercato di aumentare i servizi a disposizione dei propri clienti.

Un dato interessante riguarda gli introiti, solo nell’ultimo trimestre sono aumentati del 34% e hanno permesso a Apple di guadagnare 8,5 miliardi di euro. Una cifra che nemmeno gli ultimi modelli di iPhone sono riusciti a generare, nonostante una tempestiva campagna pubblicitaria.

Grazie a Shazam gli utenti potranno riconoscere e selezionare un brano tramite tag e acquistarlo poi su iTunes Store. Interazione, ecco la strada tracciata dalla Mela, che adesso vuole spingere i propri clienti a usufruire di contenuti digitali rispetto al supporto fisico.

Con la recente introduzione sul mercato di HomePod, Apple si dimostra aperta a ogni tipo di innovazione: con questo altoparlante, che si può regolare per tutta la casa tramite wireless, si potrà gestire la scelta dei brani con l’ausilio della propria voce, imbastendo una sorta di comando vocale. Questo dispositivo è dotato di una migliore risoluzione audio, grazie al suo woofer di ampie dimensioni.

HomePod permetterà all’utente di individuare la musica e gestirla in modi diversi, ma l’acquisizione recente di Shazam allargherà il bacino di utenti per Apple. L’azienda di Cupertino, infatti, potrà contare su un flusso di centosettanta milioni di utenti. Tutto questo permetterà agli investitori di inserire i propri annunci pubblicitari e presentarli al pubblico.

Tim Cook, dirigente Apple, si dichiara entusiasta per il futuro della sua azienda e dell’accordo con Shazam. I progetti che nasceranno da questa unione saranno numerosi e permetteranno ad Apple Music di diffondersi in modo capillare in tutto il mondo.

[Foto: finanza.repubblica.it]

Loading...

Vi consigliamo anche