0 Shares 336 Views

Facebook, dopo lo scandalo dati rimanda il lancio degli smart speaker

Martina Manoni - 30 marzo 2018
30 marzo 2018
336 Views
Facebook smart speaker

Facebook ha cambiato idea sul lancio dei nuovi smart speaker e ha deciso ufficialmente di rimandare la presentazione dei suoi nuovi prodotti hardware, che doveva avvenire a Maggio. I nuovi smart speaker, gli apparecchi tanto attesi dai fan di Mark Zuckerberg, dovevano essere lanciati durante l’F8, la grande conferenza di Facebook destinata agli sviluppatori che si terrà a maggio. I motivi sono ovvi, dopo il recente scandalo sul furto di dati degli utenti che ha coinvolto anche Cambridge Analytica, il pubblico è rimasto molto indignato e ci sono ancora molti dibattiti e lamentele sulla questione.

Facebook doveva presentare all’F8 una serie di nuovi prodotti hardware, tra cui gli attesissimi smart speaker dotati di assistente digitale e videochat, che secondo quanto dichiarato dal colosso dei social sarebbero in una fase di revisione più approfondita, per assicurare agli utenti elevati standard di qualità e prestazioni più elevate. Facebook voleva mostrare in anteprima i dispositivi durante la mega conferenza che si tiene ogni anno per gli sviluppatori della piattaforma, ma è chiaro che gli utenti dovranno aspettare.

Gli smart speaker di Facebook sono stati pensati appositamente per coinvolgere di più gli utenti a condividere contenuti nella piattaforma, utilizzando l’intelligenza artificiale e seguendo le orme di Amazon che con i suoi altoparlanti Echo ha avuto un successo clamoroso. Per quanto riguarda la delicata questione dell’utilizzo dei dati personali, questo potrebbe essere il momento meno opportuno per chiedere agli utenti di fornire le loro informazioni inserendo un dispositivo elettronico collegato nelle loro case. Per questo motivo Facebook ha deciso di rimandare il lancio degli smart speaker, in attesa che lo scandalo dei dati rubati si affievolisca.

In questo periodo il colosso di Menlo Park sta affrontando un’importante indagine pubblica sul trattamento dei dati personali, in seguito allo scandalo che lo ha coinvolto insieme alla società Cambridge Analytica, entrambe accusate di aver violato la privacy rubando i dati personali di oltre 50 milioni di utenti, senza chiedere il loro permesso. Facebook ha deciso di rimandare il lancio dei suoi nuovi prodotti hardware perché sta vivendo un momento di forte crisi, e nelle prossime settimane Mark Zuckerberg sarà chiamato a testimoniare dinanzi al congresso sulla privacy.

[Foto: https://softonic.it]

Loading...

Vi consigliamo anche