0 Condivisioni 627 Leggi tutti gli articoli

Follow JC Go, Il Vaticano ha lanciato la nuova app

Emanuele Calderone - 23 ottobre 2018
Emanuele Calderone
23 ottobre 2018
627 Leggi tutti gli articoli
Follow JC Go ecco il gioco del Vaticano

Il Vaticano, con Follow JC Go, lancia il suo primo gioco interattivo. Simile a Pokemon go, l’app permette di catturare i Santi

Follow JC Go: il Vaticano si da ai giochi

Il Vaticano da ulteriori segni di apertura verso la modernità. L’ultimo passo in avanti è stato fatto in queste ore. Papa Francesco ha dato il suo ok alla produzione del gioco Follow JC Go. No, non è uno scherzo: a breve sarà possibile scaricare questo nuovo videogioco, naturalmente ispirato al mondo cattolico. Funziona con la realtà aumentata e sfrutta sia la fotocamera che il GPS, quindi ricordate sempre di tenere il telefono ben carico.

Tutto basato sul gioco Pokemon Go

Ebbene, questo nuovo Follow JC Go sarà basato su un gioco ben più famoso: Pokemon Go. Quest’ultimo ha portato a casa risultati a dir poco eclatanti: nel giro di poco tempo, infatti, è stato scaricato qualcosa come 800 milioni di volte. Naturalmente sul gioco “made in Vaticano” non si cattureranno i Pokemon, bensì i Santi. Forse il termine catturare non è il più adatto: ogni qualvolta troverete un Santo in giro per la vostra città, il gioco proporrà delle domande a riguardo, al quale dovrete rispondere. Non finisce qui: il gioco monitora anche il vostro stato di salute, valutando alcuni parametri, e terrà il conto di quante volte pregherete.

Già disponibile, ma solo il lingua spagnola

Se non vi interessa attendere che il gioco venga rilasciato anche in lingua italiana, sappiate che potete già scaricarlo sia sull’Apple Store che sul Play Store di Android. La versione disponibile ora è in spagnolo, quindi capire cosa dovrete fare potrebbe essere abbastanza facile.

Insomma, dopo tante aperture, apparenti o effettive, il mondo cattolico fa un ulteriore passo in avanti. Che questo Follow JC Go possa davvero riavvicinare alla Chiesa anche i più giovani? Staremo a vedere.

[foto: focustech.it]

Loading...

Vi consigliamo anche