0 Shares 205 Views

Gmail, arrivano le email che si autodistruggono

Martina Manoni - 27 aprile 2018
27 aprile 2018
205 Views
Gmail

Novità in casa Gmail. La casella di posta di Google sta progettando un nuovo strumento che sarà molto apprezzato dagli utenti, stiamo parlando delle email che si autodistruggono. Molte persone lamentano di avere la casella di posta sempre piena, e questa nuova funzionalità potrebbe rivelarsi molto utile per i 1,400 milioni di utenti che utilizzano Gmail.

Ecco come funzionano le email che si autodistruggono di Gmail

Le email che si autodistruggono di Gmail non sono una novità assoluta, sono molti infatti i client di posta elettronica che dispongono di questa funzionalità.
Una volta che tutti gli account Gmail saranno aggiornati col nuovo design e la grafica rinnovata, basta aprire normalmente una nuova bozza. Sulla parte destra del pulsante blu di Invio saranno presenti diverse icone per allegare immagini o collegamenti al messaggio di posta. Qui, nella parte finale sarà presente una nuova icona che raffigura un lucchetto con un orologio.

Se si clicca su questa icona si accede al menu che ci fa accedere alla modalità confidenziale, e qui vi saranno due opzioni: “proteggi la posta con una password”: selezionando quest’opzione Gmail genera in modo del tutto casuale una password, che sarà inviata anche al destinatario. Per aprire la mail si dovrà per forza inserire la password.

La seconda opzione sarà “definisci una data di scadenza”: in questo caso Gmail richiede di fissare una data (da 1 giorno ad un massimo di 5 anni), oltre la quale il messaggio si autodistruggerà ma solo nella casella di posta in arrivo del destinatario, non dalla cartella messaggi inviati

Novità Gmail, ecco cosa vede il destinatario

La nuova funzionalità delle email che si autodistruggono sarà sicuramente apprezzata dagli utenti Gmail, per il semplice fatto che la maggior parte delle comunicazioni che inviamo hanno delle scadenze. Quando inviamo un’email facciamo riferimento a date, scadenze, riunioni che hanno una certa data, conservare tutte queste informazioni a lungo nella casella di posta non ha molto senso.

Le email che si autodistruggono di Gmail rappresentano una sorta di “buone maniere” per non riempire la casella del destinatario con spam inutile, o con delle comunicazioni che sono importanti solo per un determinato arco temporale.

[Foto: www.tecnoandroid.it]

Loading...

Vi consigliamo anche