0 Shares 447 Views

Addio a Jerry Lewis, re della commedia e icona del cinema americano

La Redazione - 21 agosto 2017
La Redazione
21 agosto 2017
447 Views
Jerry Lewis

Ha recitato in oltre cinquanta film, vinto un Premio Oscar ed è stato uno dei pochissimi attori a ottenere una nomination al Nobel: stiamo parlando del mitico Joseph Levitch, meglio conosciuto come Jerry Lewis. Un attore che ha fatto ridere almeno tre generazioni di spettatori con le sue incredibili smorfie e la comicità ironica e mai volgare.

Figlio di due attori ebrei provenienti del vaudeville, Jerry ha iniziato a calcare il palcoscenico sin da bambino, per poi affermarsi nella Hollywood degli anni Cinquanta insieme all’amico e collega Dean Martin. I due, insieme, avrebbero creato una coppia comica che è entrata di diritto nella storia del cinema americano e non solo.

Scavando nel passato di Jerry Lewis si scoprono alcune cose interessanti: fu cacciato da scuola dopo un litigio con un insegnante che sbeffeggiava gli ebrei e cominciò a guadagnarsi da vivere facendo lavori saltuari: operaio, commesso, magazziniere, e fattorino: sono alcuni dei tantissimi mestieri che ha fatto in gioventù, fino al suo impiego come maschera in teatro.

Ed è proprio in teatro che Lewis ha iniziato la sua carriera, imitando i comici che, ogni sera, si esibivano davanti a lui. Verso la fine degli anni Quaranta gli Stati Uniti volevano lasciarsi definitivamente alle spalle gli orrori della Seconda Guerra Mondiale e c’era voglia di spensieratezza. Per un comico come lui, un invito a nozze.

Lewis iniziò quindi a diventare uno dei nomi più gettonati della commedia americana, e, in coppia con Dean Martin, diede vita a pellicole memorabili come “Morti di Paura” e “Il Nipote picchiatello”. Entrambi realizzarono sedici lungometraggi, poi decisero di seguire le loro rispettive carriere: Dean divenne un cantante di successo mentre Jerry iniziò a dirigere i suoi film, tra cui il memorabile “Le folli notti del Dottor Jerryll”.

Nella parte finale della sua carriera artistica e per motivi di salute (un cancro alla prostata, il diabete e quattro bypass), Lewis decise di ritirarsi, pur dedicandosi sporadicamente alla produzione e agli impegni umanitari, come il Telethon, organizzato ogni anno per la raccolta fondi a favore dei malati di distrofia muscolare. Nel 2016 fa in tempo a terminare le riprese del suo ultimo film, “I Corrotti – The trust”, un’insolita pellicola d’azione con protagonista il bravo Nicolas Cage.

Il 20 agosto del 2017, dopo un ultimo ricovero in ospedale, Jerry Lewis muore all’età di novantuno anni. Il suo nome sarà per sempre legato alla comicità e il suo talento straordinario ha ispirato artisti come Jim Carrey e Owen Wilson e sarà ancora un esempio per le future generazioni di attori.

[Foto: cinematographe.it]

Loading...

Vi consigliamo anche