0 Shares 343 Views
00:00:00
14 Aug

È morta l’attrice Anna Maria Ferrero

La Redazione - 22 maggio 2018
La Redazione
22 maggio 2018
343 Views
Anna Maria Ferrero

L’ultimo saluto ad Anna Maria Ferrero. L’attrice tra gli anni Cinquanta e Sessanta ha recitato in numerosi film diventando ben presto un volto popolare per un certo tipo di cinema.

Ciao Anna Maria Ferrero

Anna Maria Ferrero, diventata famosa per la sua relazione con Vittorio Gassman, sposò poi l’attore francese Jean Sorel. E forse per lui rinunciò alla carriera cinematografica.

Perché se la sua è stata una scomparsa improvvisa, avvenuta nella sua casa a Parigi, improvviso fu il suo addio al cinema, a soli trent’anni, dopo aver recitato in numerose pellicole di successo. La prima, Il cielo è rosso, segnò il suo debutto sul grande schermo. E le aprì le porte per una breve ma intensa carriera divisa tra cinema e televisione.

La Ferrero, come raccontò il regista Claudio Gora, fu scoperta quasi per caso, mentre camminava in via Aurora a Roma. “Cercavo una ragazzina per il mio film Il cielo è rosso” rivelò il regista, “quando mi accorsi che aveva una tale intensità negli occhi che le feci fare un provino”.

Volto acqua e sapone

E Anna Maria rappresentò il volto acqua e sapone che tanto piaceva al pubblico dell’epoca perché incarnava perfettamente il ruolo della ragazza semplice. Nel 1952 il suo primo film da protagonista, Le due verità, che le permise di farsi conoscere anche dalla critica.

Negli anni Cinquanta lavorò con registi come Carlo Lizzani, che la diresse in Cronaca di poveri amanti (1954), e al fianco di Totò. Insieme al comico napoletano, realizzò Totò e Carolina (1955), film che si rivelò un successo al botteghino.

Oltre al cinema bisogna ricorda il suo sodalizio artistico e sentimentale con Vittorio Gassman, gigante della cultura e dell’arte italiana. Con lui ha avuto una relazione durata sei anni, insieme hanno recitato in Amleto e Kean – Genio e sregolatezza, per poi condividere le scene nel musical Irma la dolce.

Altri successi

Un altro grande successo della sua carriera fu L’oro di Roma (1961), film ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale. Ed è sul set di questa pellicola che incontrò Jean Sorel, attore francese di belle speranze che cercava fortuna in Italia.

Anna Maria Ferrero iniziò con lui un’intensa relazione per poi trasferirsi in Francia, dove lo avrebbe sposato. Come Battisti e Mina, anche lei decise di lasciare le scene nel pieno della maturità artistica. I motivi di questo abbandono non sono mai stati rivelati, anche se di un suo ritorno cinematografico si era parlato più volte nel corso degli anni.

La sua ultima uscita pubblica risale al 2008 quando, insieme al marito, ha fatto parte della giuria al “Busto Arstizio Film Festival“. Poi di nuovo l’oblio o, piuttosto, la scelta di dedicarsi solo alla sua famiglia accantonando i sogni artistici. Fino alla sua morte, avvenuta a Parigi, il 22 maggio del 2018, all’età di ottantaquattro anni.

[Foto: http://www.listal.com]

Loading...

Vi consigliamo anche