0 Condivisioni 699 Leggi tutti gli articoli

Garrone trionfa con Dogman ai Nastri d’Argento 2018

La Redazione - 2 luglio 2018
La Redazione
2 luglio 2018
699 Leggi tutti gli articoli
Nastri d'Argento 2018

8 premi per il Matteo Garrone ai Nastri d’Argento 2018. Il film Dogman, ispirato al fatto di cronaca nera del ‘Canaro’, ha fatto incetta di premi.

Nastri d’Argento 2018

E’ stato il regista romano Matteo Garrone il trionfatore iduscusso nei Nastri d’Argento 2018. Al Teatro Antico di Taormina sono stati assegnati i premi del cinema italiano assegnato dalla stampa cinematografica del nostro paese.

Ben otto le statuette portata a casa da ‘Dogman’. Una pellicola che Garrone ha realizzato ispirandosi ad uno dei più efferati fatti di cronaca nera degli anni Ottanta. Il film narra la storia del ‘Canaro’ della Magliana che ha brutalmente ucciso quello che era a sua volta un suo aguzzino, un ex pugile che lo bullizzava nel quartiere. La storia è stata rivista e riadattata per renderla originale ed ha portato a casa i premi come: miglior film dell’anno, migliori attori protagonisti grazie alle interpretazioni di Marcello Fonte e Edoardo Pesce.

Matte Garrone si è assicurato il premio della regia. Quindi altri cinque riconosimenti sono stati assegnati a ‘Dogman’ per montaggio, scenografia, sonoro, produzione e casting director.

Non solo Dogman

A portare a casa molti riconoscimenti importanti ai Nastri d’Argento 2018 è stato anche Paolo Sorrentino con il suo ‘Loro’ ispirato a Silvio Berlusconi. il film ha vinto i premi per la miglior sceneggiatura, scritta direttamente dal regista napoletano. Quindi per la migliore attrice protagonista (per l’interpretazione di Veronica Lario, moglie di Berlusconi, di Elena Sofia Ricci), per la miglior attrice non protagonista , ovvero Kasia Smutniak. Ed anche il premio per il Riccardo Scamarcio che è stato eletto miglior attore non protagonista.

“Chiamami col tuo nome’, la delicata pellicola di Luca Guadagni non è riuscito a tenere testa ai rivali. Nonostante una stagione cinematografica importantissima e quattro candidature all’Oscar (dei quali uno vinto). Il film parla di una storia d’amore gay.

I Nastri d’Argento come di consueto dedicano un premio al miglior film anche nella categoria commedia. “Come un Gatto in Tangenziale‘ si è aggiudicato il premio, miglior commedia dell’anno grazie all’istrionica interpretazione di Paola Cortellesi e di Antonio Albanese. Riconoscimenti prettamente musicale per il film che era stato il trionfatore ai David di Donatello 2018, ‘Ammore e Malavita‘. E’ stato premiato sia per la miglior colonna sonora, sia per la miglior canzone.

Il miglior soggetto, l’idea originale per un film, è valso un riconoscimento a Luciano Ligabue per la sua terza prova da regista con ‘Made in Italy’. L’ha visto tornare al lavoro con lo Stefano Accorsi con il quale aveva felicemente esordito dietro la macchina da presa con ‘Radiofreccia. Infine, premio della giuria di qualità dei giornalisti per il cartone animato ‘Gatta Cenerentola‘. E’ stato celebrato come eccellenza dell’animazione made in Italy.

Tutti i premiati

Di seguito la lista di tutti i premiati in occasione dei Nastri d’Argento 2018.

  • Miglior film: Dogman di Matteo Garrone
  • Miglior regista: Matteo Garrone per Dogman
  • Migliore regista esordiente: Damiano e Fabio D’Innocenzo per La terra dell’abbastanza
  • Miglior film commedia: Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani
  • Miglior produttore: Archimede, Rai Cinema: Matteo Garrone e Paolo Del Brocco per Dogman
  • Miglior soggetto: Luciano Ligabue per Made in Italy
  • Migliore sceneggiatura: Paolo Sorrentino e Umberto Contarello per Loro
  • Migliore attore protagonista: Marcello Fonte e Edoardo Pesce per Dogman
  • Migliore attrice protagonista: Elena Sofia Ricci per Loro
  • Migliore attore non protagonista: Riccardo Scamarcio per Loro
  • Migliore attrice non protagonista: Kasia Smutniak per Loro
  • Migliore attore in un film commedia: Antonio Albanese per Come un gatto in tangenziale
  • Migliore attrice in un film commedia: Paola Cortellesi per Come un gatto in tangenziale
  • Migliore fotografia: Gian Filippo Corticelli per ‘Napoli velata’
  • Migliore scenografia: Dimitri Capuani per Dogman
  • Migliori costumi: Nicoletta Taranta per Agadah e A Ciambra
  • Migliore montaggio: ex aequo Walter Fasano per Chiamami col tuo nome e
  • Marco Spoletini per Dogman
  • Migliore sonoro in presa diretta: Maricetta Lombardo per Dogman e L’intrusa
  • Migliore colonna sonora: Pivio e Aldo De Scalzi per Ammore e malavita
  • Migliore canzone originale: ‘Bang bang’ per Ammore e malavita
  • Miglior casting director: Francesco Vedovati per Dogman
  • Nastro speciale: Paolo e Vittorio Taviani per la regia di Una questione privata
  • Nastro Cinema Internazionale: Vittorio Storaro per la fotografia di La ruota delle meraviglie – Wonder Wheel e Paolo Virzì per la regia di Ella & John – The Leisure Seeker
  • Nastro Argento Vivo cinema&ragazzi: Gabriele Salvatores per Il ragazzo invisibile – Seconda generazione
  • Nastro d’argento alla carriera: Gigi Proietti
  • Nastro d’argento speciale: al cast di A casa tutti bene, regia di Gabriele Muccino
  • Premio Nino Manfredi: Claudia Gerini per ‘A casa tutti bene’ e ‘Ammore e malavita’
  • Premio a Gatta Cenerentola per la qualità, l’innovazione e il coraggio produttivo

[Foto: www.gqitalia.it]

Loading...

Vi consigliamo anche

Oscar 2019: tutti i vincitori
Cinema

Oscar 2019: tutti i vincitori

Alessandro Crupi - 25 febbraio 2019
Chi è Tyrion Lannister?
Cinema

Chi è Tyrion Lannister?

Martina Manoni - 16 febbraio 2019
Gomorra, il 29 marzo arriva la quarta stagione
Cinema

Gomorra, il 29 marzo arriva la quarta stagione

Alessandro Crupi - 14 febbraio 2019