0 Shares 584 Views

Hollywood: licenziato produttore per molestie sessuali

Emanuele Calderone - 9 ottobre 2017
Emanuele Calderone
9 ottobre 2017
584 Views
Weinstein licenziato per molestie sessuali

Che Hollywood non fosse un mondo tranquillo lo si sapeva già da tanto tempo: gli scandali, nell’universo cinematografico statunitense, sono pressoché all’ordine del giorno, ma quello che ha scosso l’America in queste ultime ore è di quelli che lasciano il segno.

Sembra infatti che il fondatore della Miramax e produttore cinematografico Harvey Weinstein sia stato licenziato in tronco dalla società che aveva co fondato col fratello, la “The Weinstein Co.”, a causa di continue molestie sessuali perpetrate negli ultimi 30 anni. Nelle sue grinfie sarebbero cadute moltissime donne, tra le quali figurano anche star di primo ordine quali Ashley Judd e Rose McGowan. Nonostante la notizia, nata dalla pubblicazione di un’inchiesta firmata dal New York Times, abbia profondamente scosso i collaboratori di Weinstein, in una nota della società si può leggere “Alla luce delle nuove informazioni sulla cattiva condotta di Harvey Weinstein emerse negli ultimi giorni gli amministratori di The Weinstein Company, Robert Weinstein, Lance Maerov, Richard Koenigsberg e Tarak Ben Ammar, hanno deciso, e ne hanno informato Harvey Weinstein, che il suo impiego presso The Weinstein Company è terminato con effetto immediato”.

Le accuse rivolte all’uomo sono gravissime: molte delle vittime hanno dichiarato di aver subito molestie in cambio di lavori in ambito cinematografico.

Sulla questione è intervenuto anche il presidente statunitense Donald Trump, che ha dichiarato di non essere affatto sorpreso della condotta dell’uomo, conoscendolo ormai da molti anni. Ora si attende di capire quale sarà il futuro dello stesso Weinstein ma anche della sua, ormai ex, società.

[fonti articolo: tgcom24.mediaset.it, rainews.it, cinema.everyeye.it]

[foto: tgcom24.mediaset.it]

Loading...

Vi consigliamo anche