0 Shares 640 Views
00:00:00
20 Sep

Le ultime novità su Coco, il prossimo capolavoro targato Pixar

La Redazione - 6 ottobre 2017
La Redazione
6 ottobre 2017
640 Views
Trailer Italiano Coco Pixar

Dopo il successo di Alla ricerca di Dory, Pixar è pronta a stupire ancora una volta tutti i suoi ammiratori con la sua nuova produzione animata: si tratta di Coco, lungometraggio che arriverà nei cinema statunitensi a partire dal prossimo 21 novembre.

Dalle immagini diffuse attraverso il trailer ufficiale, si può ben vedere che questa produzione è un vero tripudio di colori. Il marchio Pixar si può riconoscere in ogni fotogramma di questo cartone animato e, anche Coco, ha tutte le carte in regola per diventare un successo alla pari di Inside Out e altri classici.

 

Il protagonista è Miguel Rivera, un giovane messicano che, al contrario della sua famiglia, ha una passione per la musica. La sua bisnonna Imelda fu molti anni prima abbandonata da suo marito, Miguel, che la lasciò per inseguire i suoi sogni artistici. Da quel momento e per varie generazioni i Rivera crederanno di essere maledetti, e che la musica sia la causa principale delle loro disgrazie.

Questo è l’incipit di Coco, ma Pixar ha lavorato molto su tanti altri aspetti della trama, fornendo perfino con una citazione alla Divina Commedia. Nel corso della storia, infatti, Miguel cercherà riuscirà ad accedere al regno dei morti, dove incontrerà il suo cantante preferito, l’eccentrico Ernesto de la Cruz. Il giovane in questo suo avventuroso viaggio sarà accompagnato dal suo amato cane Dante, ed ecco l’evidente riferimento all’opera del Poeta.

La Pixar ha presentato Coco come una sorta di musical sulla falsariga di tante vecchie produzioni Disney. I dialoghi dei personaggi s’intrecciano in modo perfetto con le canzoni e l’aspetto sonoro è stato curato in ogni tipo di particolare.

Il regista del film, Lee Unkrich, ha rivelato che tra i tanti spunti utilizzati per creare la sua opera, in Coco c’è un chiaro riferimento iconografico alla “Dias de los muertos”, la tipica festa dei morti messicani. Questa tradizione viene celebrata il 1° novembre e, a differenza di Halloween, invece della zucca sono utilizzati i teschi per commemorare i defunti.

Qualche dettaglio sul doppiaggio: i personaggi del film sono stati affidati solo ad attori messicani. Una scelta che sembra essere una risposta alle ultime polemiche sul muro che intende costruire Donald Trump e sulle divisioni tra Stati Uniti e il Messico. Su questo argomento i media stanno facendo illazioni di vario genere, però quello che conta è che il nuovo lavoro Pixar sia un prodotto fruibile per tutte le famiglie. Infine per quanto riguarda l’uscita italiana, Coco giungerà nelle nostre sale il prossimo 21 dicembre.

[Foto: cosmicbooknews.com]

Loading...

Vi consigliamo anche