0 Condivisioni 636 Leggi tutti gli articoli

Al Mudec di Milano dedica una mostra esclusiva a Frida Kahlo

La Redazione - 2 febbraio 2018
La Redazione
2 febbraio 2018
636 Leggi tutti gli articoli
Frida Kahlo

Dal 1 febbraio e fino al 3 giugno al Mudec (Museo delle Culture) di Milano ci sarà una mostra organica sulla vita e le opere della pittrice messicana Frida Kahlo, titolata ‘Oltre il mito’. Una panoramica sui suoi dipinti che è costata sei anni di lavoro, per dare al pubblico una nuova chiave di lettura che mostrasse la figura di questa artista sotto una nuova luce. E un’altra prospettiva.

Le opere della Kahlo, nata nella provincia messicana del Coyoacàn il 6 luglio del 1907, per la prima volta giungono nel nostro Paese, direttamente dalle collezioni esposte nel museo di Città del Messico. La mostra sarà curata dall’esperto Diego Sileo, e vuole essere un’analisi poetica sui quadri che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.

Al Mudec il visitatore avrà modo di vedere del materiale inedito ritrovato solo nel 2007 e nell’ultima abitazione dell’artista, ad Azul. Documenti nuovi e interessanti che daranno davvero modo di riscoprire la Kahlo sotto una luce alternativa. Magari svelando qualche segreto sulla sua complessa personalità.

Tra i tanti temi presenti nella sua opera, la Kahlo ha sempre evidenziato nei suoi dipinti la “messicanità” delle sue composizioni, l’appartenenza nazionalistica al suo Paese che ha sempre, con orgoglio, portato avanti. Insieme alla ricerca, incessante, dell’Io e della propria psiche, della propria anima tormentata dalle numerose relazioni sentimentali che ha avuto in vita.

Una pittrice che i critici hanno relegato nel Surrealismo, movimento di cui Frida ha sempre negato di appartenere, sostenendo di mostrare quella che per lei era la realtà e non il frutto dei suoi sogni. Nella mostra al Mudec si analizzerà soprattutto questo aspetto della sua opera, quel fragile confine tra ciò che si può esprimere con l’arte e quello che l’occhio percepisce.

Per i milanesi la mostra dedicata alla Kahlo è un appuntamento da non perdere, ma anche per i numerosi turisti che visiteranno il capoluogo lombardo nei prossimi mesi. L’esposizione durerà, infatti, fino a giugno e ha tutte le basi per diventare un successo culturale che farà bene anche all’immagine del nostro Paese.

Ma Frida Kahlo ormai è divenuta un mito grazie anche ai film che le sono stati dedicati, uno su tutti quello presentato a Venezia nel 2002 con Salma Hayek che ha vestito i panni della celebre pittrice vincendo, tra l’altro, un meritatissimo Premio oscar.

Tra le opere esposte nel Museo delle Culture ci sarà spazio per la Colonna spezzata, un quadro tra i più famosi dell’intera produzione della Kahlo: si tratta di un dipinto che raffigura una donna squarciata e divisa dal ventre in su. Forse una metafora sulla condizione femminile dei suoi tempi, o sulla sua sofferenza interiore e fisica.

[Foto: www.lagenziadiviaggi.it]

Loading...

Vi consigliamo anche