0 Condivisioni 392 Leggi tutti gli articoli

Il nuovo analfabetismo: l’italiano ormai è una lingua straniera

Martina Manoni - 17 agosto 2019
17 agosto 2019
392 Leggi tutti gli articoli
analfabetismo funzionale

Un tempo si era convinti che la scolarizzazione avrebbe portato lo sviluppo economico, ma oggi le cose sono cambiate. Secondo recenti studi, sono sempre meno le persone in grado di parlare e scrivere correttamente in italiano, nonostante i titoli di studio. Ma cosa si intende esattamente per analfabetismo funzionale? Ci riferiamo al 47% degli italiani che sa leggere, scrivere e fare calcoli ma non è in grado di utilizzare e comprendere le informazioni nella società.

Analfabetismo funzionale: cosa vuol dire?

Tullio De Mauro, il grande linguista, affermo che il 70% degli italiani non è in grado di capire ciò che legge. Almeno questo era emerso da 3 studi scientifici internazionali in materia di comprensione e capacità rielaborativa di testi scritti in diverse lingue, dal quale ne usciva un risultato impietoso per l’italiano e per l’istruzione italiana. Secondo L’osservatorio Isfol il sud e il nord ovest del nostro paese sono le regioni con le percentuali più alte di analfabetismo funzionale (più del 60 per cento). Poco più della metà sono uomini e uno su tre è over 55.

In questo panorama la colpa sembrerebbe essere dei social media, che hanno permesso a chiunque di esprimere il loro parere senza essere informati su avvenimenti o persone. “I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli”, Umberto Eco.

Ecco la soluzione all’analfabetismo in Italia

L’Italiano sembra essere una lingua straniera, e questo dipende dal fatto che molte persone non sono allenate a scrivere, parlare e far ragionare la mente. Le competenze devono essere coltivate e allenate, proprio come fossero un muscolo del nostro corpo. Secondo i ricercatori si dovrebbe garantire un invecchiamento attivo e sostenere attività di apprendimento anche in età adulta, per scongiurare l‘analfabetismo di ritorno. Ad ogni modo si tratta di iniziative che ad oggi in Italia continuano ad essere estremamente scarse e limitate.

[Foto: https://vnews24.it]

Loading...

Vi consigliamo anche

Francia, la rinascita di Marsiglia
Altro

Francia, la rinascita di Marsiglia

Martina Manoni - 19 luglio 2019
Muore a 93 anni Andrea Camilleri
Attualità

Muore a 93 anni Andrea Camilleri

Alessandro Crupi - 17 luglio 2019