0 Condivisioni 755 Leggi tutti gli articoli

Le svastiche in Germania diventano dei simpatici murales

La Redazione - 20 gennaio 2018
La Redazione
20 gennaio 2018
755 Leggi tutti gli articoli
Graffitti Berlino. Svastiche

A Berlino si dà nuova vita e significato diverso alle tante svastiche che si trovano sui muri. E’ la cosiddetta arte del paint back, cioè disegna di nuovo e serve per coprire la bandiera del Reich che tanto ha segnato la storia di questa nazione, oltre che altre vicissitudini mondiali. Questa mania è nata da prima in un parco giochi di bambini dove l’artista Ibo Omari, servendosi di bombolette spray ha coperto la svastica attraverso un disegno più gentile. Realizza graffiti da quando era piccolo e ha un negozio di colori a Schoeneberg, nella Berlino Ovest, punto di ritrovo e riferimento per molti artisti, soprattutto di street art.

Ad essere presi di mira non solo le svastiche ma anche tutti gli altri simboli di odio, come disegni razzisti, omofobi, rune, croci uncinate e tanti altri inneggiamenti alla violenza.

Si è trattata di una piccola rivolta soprattutto in un periodo in cui il Mein Kampf sembra essere ritornato di moda. Infatti sono state queste le sue paure, rilasciate sulla rivista Bento. Omari ha ridisegnato su 15 scritte barbariche, ridando vita a farfalle, fiori, quadrifogli, conigli, gufi, facendosi aiutare da altri artisti mossi dalla sua stessa ispirazione. Ora anche i proprietari di alcune case chiedono di trasformare la svastica riprodotta da dei vandali sui propri muri con disegni gentili.

Svastiche trasformate in murales

Foto: www.sensazionidarte.it

Sono circa cinquantamila i writer berlinesi e Berlino è diventata la loro capitale. Esistono addirittura visite guidate per scoprire il mondo dei graffiti e della street art, illustrando in questo percorso le opere più famose che sono considerate dei veri e propri capolavori. Purtroppo i loro disegni non piacciono a tutti. Infatti un murales di 42 metri che raffigura un profugo bambino ferito e coperto di sangue ha scosso l’animo dei residenti tanto che è stato realizzato un circolo di raccolta firme per provvedere alla sua rimozione. Occorre avere un animo forte ed una coscienza pulita per poter sopportare ogni giorno quella scena. Molti discutono sul fatto che i disegni non devono avere uno sfondo politico. Ecco perchè spesso questi artisti da strada vengono ampiamente criticati, anche in maniera pubblica e molto spesso le loro opere vengono cancellate. Trasformare i segni del nazismo in allegri coniglietti è stata un’idea geniale, frutto di un animo sensibile ed stata accolta da tutti con grande entusiasmo.

[Foto: www.corriere.it]

Loading...

Vi consigliamo anche