0 Shares 570 Views

Cosa fare il fine settimana dell’11 e 12 novembre: Festa del vino

La Redazione - 10 novembre 2017
La Redazione
10 novembre 2017
570 Views
Cantine aperte a San Martino. Movimento turismo del vino

Il Movimento Turismo del vino ha organizzato un San Martino particolare all’insegna della scoperta di questa bevanda golosa e genuina che si trova sempre sulle tavole italiane e del mondo. L’iniziativa prevede infatti due giornate, quelle dell’11 e del 12 novembre, in cui sarà possibile visitare le cantine, dalla Sicilia alla Lombardia, da est a ovest. Ritorna dunque questa iniziativa già collaudata che anche quest’anno si ripete. Un appuntamento fisso per il periodo autunnale che ha riscosso negli anni precedenti un grande successo. In questo modo è possibile scoprire varie fragranze e tipologie di vine, assaggiando quelli novelli, degustando prodotti tipici e scoprendo tutto ciò che sta dietro la coltura delle viti, con passeggiate tra i vigneti, lezioni di potatura e corsi di cucina a cui possono partecipare anche i bambini. Si possono passare due giornate in maniera diversa e soprattutto istruttiva, da una cantina all’altra.

Quest’anno vi è una novità e i protagonisti diventano i camperisti. Infatti questi potranno essere accolti nella cantine che aderiscono all’iniziativa grazie a punti di sosta e spazi organizzati proprio per coloro che amano il turismo itinerante. Quella di San Martino e delle cantine aperte è stata un’iniziativa fortemente voluta per non dimenticare le tradizioni e avvicinare anche i giovani agli antichi sapori e ai mestieri più tradizionali. Infatti è noto nella mente dei più il brindisi che andava fatto con il primo mosto. Oggi con cantine aperte si ritorna ad un clima festoso e allegro che coinvolge tutti.

Anche le passeggiate organizzate tra le viti diventa un momento magico poichè le piante sono prive dei grappoli, si preparano al riposo invernale e assumono dei colori che vanno dal marrone al rossastro, donando alle campagne delle tonalità suggestive e romantiche, che sicuramente vale la pena vedere. Ogni vitigno si presenta differente, ad esempio per il San Giovese si ha il rosso mattone, per il Greco il giallo chiaro mentre il rosso è per il Barbera. Il vino va poi accompagnato con i sapori tipici autunnali come la carne arrostita o le castagne, focacce e altri prodotti realizzati in maniera genuina e con frutti della terra stagionali.

Sono oltre 20 le cantine situate in tutta Italia che hanno aderito all’iniziativa e che saranno pronte ad accogliere in maniera calorosa tutti i visitatori. Si tratta di un’iniziativa che è particolarmente indicata per le famiglie in cui anche i bambini vengono coinvolti con spettacoli musicali e intrattenimento per catturare la loro curiosità e avvicinarli alle tradizioni di un tempo che meritano di essere portate avanti.

Per ulteriori informazioni visitare il sito web www.movimentoturismovino.it

[Foto: www.torinofree.it]

Loading...

Vi consigliamo anche