0 Condivisioni 916 Leggi tutti gli articoli

Calissano: adesso parla la madre

dgmag - 29 settembre 2005
dgmag
29 settembre 2005
916 Leggi tutti gli articoli

Dopo lo scandalo di Paolo Calissano, arrestato per possesso e spaccio di droga, a parlare senza peli sulla lingua è la madre, Mercedes Galeotti che lo fa dalle pagine di News Settimanale di Andrea Monti.

La donna attribuisce la colpa di ciò che è successo al figlio esclusivamente al mondo dello spettacolo sostenendo che anche Calissano avrebbe potuto fare la fine di Marco Pantani a causa del mondo in cui si è trovato a vivere; “E’ colpa del mondo dello spettacolo. Paolo voleva uscirne: diceva che a tutte le feste di Roma circolava tanta droga, cocaina” ha detto aggiungendo “la terapeuta di Paolo mi aveva avvertita: lo sa che suo figlio può fare la stessa fine di Pantani?”.

“Lui stesso mi diceva che era un mondo schifoso (quello dello spettacolo, ndr), dove le donne sono tutte troie”, ha detto la donna a News Settimanale e “vanno con chiunque pur di andare in tv, mentre gli uomini vanno con gli uomini anche se non sono omosessuali. Lui è un buono e lo hanno sfruttato”.

Dalle pagine del settimanale, la donna ha anche dichiarato che Paolo Calissano soffriva di depressione e che dal 2003 prendeva un ansiolitico a causa dei traumi riportati dopo un incidente; “aveva rotto il ginocchio, il gomito e si era creato un ematoma nell’ emisfero sinistro del cervello, per cui aveva perso l’ uso della parola. Il dolore al ginocchio non gli dava tregua. Non dormiva più. Gli hanno detto di prendere un potentissimo ansiolitico, qualche goccia. Invece ne beveva boccettine intere. In breve è diventato dipendente. Non poteva farne a meno. Tipo droga. Andavo nelle farmacie che conoscevo a dire di non vendergliela. Ma lui trovava il modo di procurarsela”.

Nell’intervista la madre di Calissano denuncia l’atteggiamento di una clinica di Bologna dove il figlio era andato per disintossicarsi: “per otto giorni di cura abbiamo speso 18 mila euro. Ma mi hanno rilasciato fatture per otto mila”.

La donna ha poi svelato nuovi particolari sulla vita di suo figlio e sulle sue relazioni sentimentali; “una dottoressa romana diceva di essere la sua fidanzata. E di aver perso al secondo mese un figlio concepito con lui. Io non ci credo. Poi lei è sparita. Paolo si è chiuso in casa. E non è più uscito fino al giorno prima della morte del padre, il 4 settembre”.

A parlare è anche il fratello di Paolo Calissano, Roberto, che ha dichiarato: “ero a conoscenza solo dei profondi disagi che nascevano dall’incidente che aveva avuto e che aveva avuto gravi conseguenze, a tutta una serie di fatti tra cui, ultimo, la morte di nostro padre, per una malattia terminale, avvenuta una ventina di giorni fa. Tutta questa serie di avvenimenti lo ha evidentemente turbato a tal punto da spingerlo cercare delle risposte in queste sostanze. Non dobbiamo dimenticare che ha rischiato di morire anche mio fratello: se non fosse stato per il tempestivo intervento del 118, oggi saremmo qui a piangere due persone. Purtroppo è toccato a lei e non a mio fratello, e fortunatamente lui ne è uscito vivo”.

Loading...

Vi consigliamo anche