0 Condivisioni 586 Leggi tutti gli articoli

Sgarbi si scaglia contro Totti e lo stadio della Roma

Emanuele Calderone - 18 febbraio 2017
Emanuele Calderone
18 febbraio 2017
586 Leggi tutti gli articoli
Vittorio Sgarbi contro Totti Raggi e stadio della Roma

Vittorio Sgarbi non è mai stato una persona particolarmente diplomatica: spesso e volentieri si è reso protagonista di critiche al vetriolo che hanno fatto arrabbiare non poche persone. Che fosse dalla parte della ragione o del torto, Vittorio è sempre stato un personaggio sopra le righe.

Le ultime “vittime” della sua ira sono stati lo stadio della Roma e Francesco Totti, noto per essere il capitano della squadra capitolina. Tale stadio, che dovrebbe essere costruito nella zona di Tor di Valle, è stato ampiamente criticato dalla giunta del sindaco, che se all’inizio si era opposta in toto, ora sembra aver aperto una porta, anche se il progetto andrebbe totalmente rivisto. Sgarbi ha mantenuto la posizione di totale opposizione alla costruzione dell’opera e, durante un’intervista a Radio 24, ha detto: “La depensante Raggi ha fatto esattamente l’opposto di quello che aveva promesso prima di diventare sindaco, quando era all’opposizione. Grillo dovrebbe vergognarsi di avere gente simile. Lo stadio è un orrore, uno schifo, una violenza, con la totale devastazione dell’agro romano”.

Dopo di che ha proseguito affermando: “(Francesco Totti)Un cretino, un depensante pure lui che dice ‘famo lo stadio’. Non c’è bisogno di fare i grattacieli, a Roma non ce n’è mai stato uno, e ora che non si fanno più Roma comincia a farne? La mia posizione è identica a quella di Italia Nostra e anche a quella della Raggi prima di essere eletta. Se poi uno vuole vedere a distanza i grattacieli visibili da qualsiasi punto, prego. Ma sono orrori che saranno la cosa più importante e visibile della civiltà romana. Sfido Totti. Venga a spiegarmi perché vuole pure i grattacieli. Vuoi lo stadio o vuoi correre in salita sul grattacielo? Si deve vergognare la Raggi, Totti invece non sa quello che dice, una volta gli dissero ‘Carpe Diem’ e lui rispose: non conosco l’inglese. Fate lo stadio e non rompete i cog…, i grattacieli li mettete in cu… a qualcun altro, non a Roma. A Roma bisogna ristrutturare lo stadio Flaminio oppure fare solo lo stadio, che c’entrano gli outlet e i grattacieli. Vedi solo i grattacieli”.

Insomma un Vittorio Sgarbi senza alcun freno quello a Radio 24. Certo in molti potrebbero pensare che le sue parole siano state fin troppo dure nei confronti di Raggi e Totti, ma rimane il fatto che in molti cittadini si siano già lamentati della costruzione di un’opera, lo stadio della Roma, che andrebbe a rovinare, e questo sembra sempre più un dato di fatto, parte dell’agro romano.

[fonti articolo: ilmessaggero.it, gazzetta.it, ansa.it]

[foto: ilgiornale.it]

Loading...

Vi consigliamo anche