0 Condivisioni 480 Leggi tutti gli articoli

Calcio italiano. Ultimi verdetti e diritti tv

Alessandro Crupi - 17 giugno 2018
Alessandro Crupi
17 giugno 2018
480 Leggi tutti gli articoli
calcio italiano diritti tv

Calcio italiano in fermento in questo weekend alle porte dell’estate con due entusiasmanti promozioni di Frosinone e Cosenza e con l’assegnazione dei diritti tv della Serie A.

Frosinone in festa per il ritorno in A

I ciociari ritornano in Serie A battendo nettamente il Palermo con un sonante 2-0 mentre per i calabresi c’è lo storico riapprodo in B dopo un’attesa lunga 15 anni.
Per il Frosinone si è trattato di una festa doppia in quanto ottenuta tra le mura amiche dello stadio “Stirpe”, che ha sancito il successo di una squadra beffata clamorosamente nell’ultima giornata della regular season dal Foggia.

In una partita molto nervosa, Frosinone e Palermo se le sono date di santa ragione tra falli e interventi piuttosto duri, oltre ad un rigore prima concesso e poi revocato al Palermo. Poi, nella ripresa si sblocca la situazione con Maiello che fa saltare il banco al 52′.

Dopo il controverso episodio del penalty ai siciliani, nel finale raddoppia Ciano e quasi allo scadere c’è l’invasione di campo dei tifosi laziali. La gara viene interrotta con circa un minuto di anticipo, tante polemiche e l’annunciato ricorso del presidente del Palermo Giammarva.

Il calcio italiano accoglie in Serie B il Cosenza dopo 15 anni

Nell’incontro di ieri allo stadio Adriatico di Pescara, anche il Cosenza ha superato il Siena di due goals prevalendo per 3 reti a una. Mattatore della gara il napoletano Gennaro Tutino, autore del 2-0 e propiziatore della prima realizzazione rompighiaccio del Cosenza al 35′ ad opera di Mirko Buccini.

Il rigore del senese Marotta ha illuso i toscani che, però, nulla hanno potuto in occasione del terzo sigillo firmato da Alain Baclet a tre minuti dal termine.
Una rete, questa, che ha chiuso definitivamente la pratica mandando in visibilio il tecnico Piero Braglia e i tanti tifosi calabresi presenti a Pescara.

Per l’allenatore di Grosseto si tratta di un grande riscatto dopo le infelici esperienze di Lecce e Alessandria.

Play-off da “Mondiale”

Quelli di Serie B si ricorderanno come i cosidetti play-off “da mondiale” considerando che, tra le squadre partecipanti, Perugia, Bari e Venezia sono state guidate da ex campioni del mondo 2006, ovvero Nesta, Grosso e Pippo Inzaghi.
Il loro cammino non è stato però fortunato.

I diritti tv della A a Sky e Perform. Salvo “90° minuto”

Si è conclusa a lieto fine, invece, la lunga querelle sull’assegnazione dei diritti tv per la Serie A, che è finita anche in un’aula di tribunale.
Per il triennio 2018-2021 Sky trasmetterà le partite, assieme a Perform (padrona della piattaforma Dazn che sarà lanciata anche in Italia) per una cifra pari ad oltre 973 milioni di euro, di cui circa 780 spesi da Sky e 193,3 da Perform.

Sky trasmetterà in esclusiva 266 partite a campionato, Perform 114. In particolare la Serie A sarà visibile su Sky il sabato dalle 15 alle 18 e, sull’altra piattaforma, alle 20:30.
La domenica sulle reti di Murdoch ai assisterà a due incontri delle 15, a quello delle 18 e delle 20:30. Su Perform, invece, andrà in onda la partita delle 12:30 e un’altra delle 15.
Inoltre, 16 big match si vedranno in diretta esclusiva su Sky e 4 su Perform.

Probabile un accordo tra le due società per trasmettere anche le partite dell’altra emittente. Salva la storica trasmissione in chiaro della Rai “90° minuto”, che come annunciato dal presidente della Lega di Serie A Gaetano Miccichè, sarà presente almeno per i prossimi tre anni.

[Immagine: www.culturaacolori.it]

Loading...

Vi consigliamo anche

Settant’anni fa la tragedia di Superga
Calcio

Settant’anni fa la tragedia di Superga

Alessandro Crupi - 4 maggio 2019
Juventus, ecco la nuova maglia
Calcio

Juventus, ecco la nuova maglia

Alessandro Crupi - 25 aprile 2019