0 Condivisioni 568 Leggi tutti gli articoli

Champions League 2018/19: le novità

Alessandro Crupi - 3 giugno 2018
Alessandro Crupi
3 giugno 2018
568 Leggi tutti gli articoli
Champions League novità

La Champions League cambia pelle e si rifà il look per la stagione 2018-2019. Nuovo format regolamentare con alcune modifiche e nuovi orari. Un nuovo scenario introdotto in una competizione che ha visto il nuovo successo del Real e che vedrà in corsa quattro squadre italiane: Juventus, Napoli, Roma e Inter.

Nel restyling c’è anche la quarta sostituzione

La variazione più significativa è senza dubbio l’introduzione della quarta sostituzione. Si avrà la possibilità di effettuarla nelle gare ad eliminazione diretta solo ed esclusivamente durante i tempi supplementari, senza intaccare i tre precedenti avvicendamenti tra calciatori.


Un’altra interessante novità riguarda la finalissima. Solo nella gara-chiave per la vittoria finale, infatti, si potranno inserire 23 giocatori (anziché i canonici 18 degli altri incontri) nella distinta di gara. Una mossa che consentirà di poterne utilizzare 12 in panchina al posto dei tradizionali sette, disponendo così della cosiddetta “panchina lunga”.

Dopo 23 e 12, il terzo numero simbolo di questo restyling della Uefa Champions League è il 26. Ovvero il totale delle squadre che avranno accesso direttamente alla fase a gironi, includendo tra di esse la detentrice del titolo di Champions e la vincitrice dell’Europa League. Sei, invece, i posti in palio dalle qualificazioni.
Inoltre ciascun club eliminato dalla fase di qualificazione della Champions potrà avere una seconda chance nell’Europa League.

Tra le novità della nuova Champions il cambio di orario della finale

Sul fronte della registrazione dei giocatori una volta superata la fase a gironi sia della Champions che dell’Europa League, ogni società potrà aggiungere alla rosa tre nuovi atleti idonei, con zero restizioni. Infine gli orari.

Il calcio d’inizio degli spareggi della Champions League, delle partite della fase a gironi, degli ottavi di finale, dei quarti, delle semifinali e della finale è stato fissato alle 21. Invece le partite della fase a gironi, due gare che si disputeranno martedì e altrettante di mercoledì partiranno alle 18:55.

Le partite dell’ultima giornata si svolgeranno in contemporanea. Eventuali deroghe saranno decise dall’amministrazione dell’Uefa.

[Immagine: www.calcioefinanza.it]

Loading...

Vi consigliamo anche