0 Shares 258 Views

Lutto nel mondo del calcio: muore il ct Azeglio Vicini

La Redazione - 31 gennaio 2018
La Redazione
31 gennaio 2018
258 Views
Azeglio Vicini

E’ morto a Brescia l’ex ct nella Nazionale di Calcio Azeglio Vicini che portò l’Italia ai mondiali nel 1990. Un mondiale rimasto nel cuore di tutti e che molti ricordano con affetto e piacere, anche se non si ebbe la vittoria degli Azzurri, come invece avrebbero meritato. Il giocatore che più è rimasto commosso è stato Totò Schillaci, che in quegli anni era una riserva e che invece, chiuse il mondiale come capocannoniere con ben sei gol.

Dopo la morte del ct Totò Schillaci ha dichiarato che Azeglio Vicini era un uomo che ha saputo credere nei suoi giocatori e che lo ha portato ad essere un calciatore affermato e conosciuto. Si trattava di un allenatore vecchio stile, un professionista indiscusso, un padre per i giocatori. Il ricordo del commissario tecnico della nazionale ha commosso molti e non sono mancati i messaggi di condoglianze alla famiglia da parte dei personaggi noti al mondo dello sport. I primi sono stati i dirigenti della serie A e della Lega B, che si sono espressi attraverso comunicati ufficiali. Sul sito è stato comunicato che nella giornata di oggi e nelle prossime partite che si terranno tra sabato e domenica, verrà ricordato il ct Azeglio Vicini con un minuto di silenzio prima della partita, con i giocatori scheirati in campo. Verrà ricordato proprio così un uomo che ha dato gran parte della sua vita per il calcio, donando moltissimo agli azzurri.

La morte è avvenuta a Brescia dove il ct viveva nella sua dimora. Era nato a cesena e il 20 marzo del 2018 avrebbe compiuto 85 anni. Dopo aver giocato nel Vicenza e poi nella Sampdoria, era arrivato a Brescia nel 1963. Dopo aveva intrapreso brillantemente la carriera di allenatore, prima in panchina fino al 1968 e poi alla guida della nazionale dal 1986 al 1991. Portò ad un terzo posto la nazionale nei mondiali. Proprio questi ultimi sono stati il suo più grande rammarico poichè l’Italia avrebbe meritato di vincere ma la sfortuna ha giocato un brutto scherzo. Tuttavia quelle notti, sebbene di sconfitta, sono tra le più ricordate, anche tra chi di calcio non se ne intende troppo. La partita contro l’Argentina resta tra le più seguite di sempre. Durante questa gara Vicini accusoò Napoli di non aver sostenuto la nazionale per osannare Maradona, e questa polemicà si è trascinata per alcuni anni, anche se i partenopei hanno sempre rifiutato le accuse. Azeglio Vicini lascia la moglie e tre figli.

[Foto: www.panorama.it]

Loading...

Vi consigliamo anche

Ufficiale Var in Champions League
Calcio

Ufficiale Var in Champions League

Alessandro Crupi - 27 settembre 2018
The Best Fifa 18, i vincitori
Calcio

The Best Fifa 18, i vincitori

dgmag - 25 settembre 2018
Inno Champions League, cosa dice?
Calcio

Inno Champions League, cosa dice?

Alessandro Crupi - 19 settembre 2018