0 Condivisioni 570 Leggi tutti gli articoli

Sport, Australia: giocatori Arabia Saudita non osservano minuto silenzio

Gianfranco Mingione - 9 giugno 2017
Gianfranco Mingione
9 giugno 2017
570 Leggi tutti gli articoli
arabia saudita

Un minuto di silenzio? No, grazie. Quando è giunto il momento di osservare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime degli atti di terrorismo di Londra, i giocatori della nazionale dell’Arabia Saudita hanno preferito fare altro.

La brutta decisione

Non si sono schierati come di consueto al centro del campo con gli arbitri e gli avversari ed hanno raggiunto le loro posizioni sul terreno di gioco dello stadio di Adelaide. Il fatto è avvenuto in occasione dell’incontro tra Australia e Arabia Saudita, match valido per le qualificazioni ai Mondiali di Russia del 2018.

Dal pubblico si sono levati i fischi contro i giocatori. Un gesto irrispettoso nei confronti delle vittime dell’attacco a London Bridge, cadute sotto i colpi dei terroristi. Parte del pubblico presente sugli spalti ha fischiato i giocatori dell’Arabia Saudita per non aver osservato il minuto di silenzio.

Il video incriminato

La federazione australiana ha avvisato i giocatori sauditi che ci sarebbe stato un minuto di silenzio. Tuttavia, questi ultimi, avrebbero affermato che pur rispettandolo non è questa un’usanza condivisa dalla cultura araba.

Da qui la decisione di non rispettare quanto previsto e “imposto” a loro. Il video in poche ore ha fatto il giro del mondo suscitando lo sdegno di molti addetti ai lavoro e non solo.

(Foto: Fox Sports)

Loading...

Vi consigliamo anche