0 Condivisioni 823 Leggi tutti gli articoli

Formula 1: in attesa del GP del Canada

Alessandro Crupi - 30 maggio 2018
Alessandro Crupi
30 maggio 2018
823 Leggi tutti gli articoli
Formula 1

Il giorno 8 giugno avranno inizio le prove per il Gran Premio del Canada di Formula 1, prima della gara di domenica 10. Sul circuito Gilles Villeneuve si affronteranno le tre favorite per la vittoria: Ferrari, Mercedes e Red Bull. Il vincitore del GP di Monaco, l’australiano pilota della Red Bull Daniel Ricciardo, si è portato così terzo in classifica, dopo Hamilton e Vettel.

Ricciardo ha disputato un’ottima gara, anche facendo fronte a dei problemi del motore ibrido della monoposto Red Bull, dimostrando ancora una volta il suo talento in crescita. Rispetto alle altre gare, la corsa di Montecarlo non è stata il massimo a livello di spettacolo, a parte una rimonta che non è riuscita all’olandese Max Verstappen. Hamilton invece si è qualificato terzo con l’aiuto della Force India di Esteban Ocon che lo ha lasciato passare con molta facilità.

Ci si aspettano invece spettacolo e divertimento in questo settimo appuntamento del mondiale; un circuito, quello di Montreal, che richiede una grande potenza dei propulsori e uno sforzo dei freni, a differenza del focus sul punto di vista aerodinamico che si è reso necessario per il GP di Monaco. Gran parte delle monoposto in gara si affideranno alle power unit evolute per migliorare al massimo le prestazioni. I pronostici dei migliori bookmakers di Formula 1 danno per favoriti Hamilton e Vettel, rivali importanti in questo tipo di gara, e alcune quotazioni vedono Valtteri Bottas addirittura sopra Ricciardo.

Starà all’australiano ribaltare i pronostici e tentare un assalto ai colleghi dei primi due posti.
Tra gli altri piloti, ci si aspetta un buon risultato da Kimi Raikkonen, arrivato quarto a Monaco, e da Verstappen, mentre aspettiamo di capire se il momento di sfortuna di Fernando Alonso e della sua McLaren sia giunto al termine e restituisca il pilota ai risultati sperati dalla casa, dopo il ritiro di Montecarlo; per ora si trova al settimo posto della classifica.

Per quanto riguarda la classifica costruttori, guidata da Mercedes, Ferrari e Red Bull, quello che salta all’occhio è la crisi profonda delle Williams, all’ultimo posto. Quella delle Williams è una storia dai molti risvolti: dopo il terzo posto in classifica del 2014 guadagnato grazie alle vittorie del duo Massa-Bottas, i troppi cambiamenti a livello di società e di piloti hanno portato ad un declino inesorabile, passato per i 257 punti del 2015, i 138 del 2016 e gli 83 del 2017. Vedremo cosa porteranno i prossimi circuiti ai due piloti, comunque talentuosi, Lance Stroll e Sergej Sirotkin.

Loading...

Vi consigliamo anche