0 Shares 152 Views

Il coming out di Paola Egonu

dgmag - 6 novembre 2018
dgmag
6 novembre 2018
152 Views
Il coming out di Paola Egonu

Paola Egonu, la pallavolista della nazionale italiana, ha fatto coming out nel modo più spontaneo e semplice possibile. Sarà stata forse questa sua naturalezza a far storcere il naso a qualcuno?

Il coming out di Paola Egonu

Paola Egonu non è una che dà tanto peso alle critiche, come ha dimostrato in seguito alle esternazioni di Matteo Salvini. Il Primo Ministro aveva espresso un non proprio velato disappunto in riferimento alla multietnicità della nazionale azzurra di volley.
“Siamo tutte italiane e per me è normale avere origini diverse”, ha risposto Paola. Lei stessa ha anche confessato di essere stata vittima e di aver assistito a episodi di razzismo, ai quali non vuole comunque dar troppo peso. La Egonu, nonostante i 324 punti segnati, non è riuscita a condurre la sua squadra alla vittoria. Era comprensibilmente triste dopo la cocente sconfitta contro la Serbia in finale.

“Essere lesbica? Non ci trovo nulla di strano”. In un’intervista Paola ha confessato di aver pianto a lungo dopo la finale persa ai mondiali di pallavolo svoltisi in Giappone.
In momenti delicati come questi è normale cercare il conforto della famiglia e delle persone alle quali teniamo di più. Ecco perché Paola, al ritorno in albergo, ha raccontato di aver chiamato subito la sua fidanzata. Quest’ultima ha saputo darle sforza, dicendole che, se anche fanno male, le sconfitte possono servire da lezione. La sofferenza col tempo svanisce, ma il messaggio resta e va compreso per non rischiare di ripetere gli errori commessi.

La Enogu ha parlato dell’amore

Nell’intervista la Egonu non solo ha fatto coming out, precisando che non c’è niente di scandaloso nell’avere una fidanzata. Ha anche parlato di cosa significhi per lei amare.
“Non so ancora cos’è l’amore, lo sto scoprendo adesso”. Paola ha ammesso la diciannovenne campionessa, che con la sua classe sta incantando gli appassionati della pallavolo e non solo.

Le parole della Egonu in riferimento al suo orientamento sessuale sono comunque importanti. A dire il vero non sono molti gli sportivi che hanno avuto la forza di dichiarare la propria omosessualità. Nel calcio, ad esempio, essa è ancora vista come un tabù. Infatti,  non ci sono più stati giocatori o allenatori che hanno affrontato la questione. Fatta eccezione per il calciatore tedesco Tomas Hitzlsperger, ex Aston Villa, Bayern Monaco e Lazio, che si dischiarò gay nel 2014,

Per questi motivi il coming out di Paola Egonu assume un significato non da poco per tutti i ragazzi e le ragazze che hanno difficoltà a vivere liberamente la propria sessualità.

Loading...

Vi consigliamo anche