0 Condivisioni 589 Leggi tutti gli articoli

Mediapro e la corsa ai diritti TV Serie A 2021/2024

LaRedazione - 18 marzo 2019
LaRedazione
18 marzo 2019
589 Leggi tutti gli articoli
diritti TV Serie A 20212024

Silenziosa ma costante appare essere la crescita delle ambizioni di Media Pro anche nella nostra nazione.

Mediapro: corsa ai diritti TV

Ha fatto discutere negli ultimi mesi i il versamento di 64 milioni da parte della società di 64 milioni di euro come caparra per l’accordo di cessione dei diritti sfumato nel giugno del 2018, ma adesso si prospetta un nuovo scenario. La cifra infatti potrebbe fungere da anticipo per la cessione dei diritti tv della Serie A per il periodo 2021/2024. Ma capiamo meglio cosa sta succedendo.

A metà di febbraio ha tenuto banco lo scontro tra Lega e Media Pro a causa della caparra da 64 milioni di euro che la media pro aveva versato alla Serie A nostrana. Il contratto di cessione dei diritti infatti sembrava non essere andato a buon fine e per tale ragione restava da capire come gestire la caparra che secondo la Lega, come da contratto, doveva rimanere nelle sue disponibilità.

La società spagnolo-cinese, però, non solo non ha desistito, ma ha addirittura rilanciato. Stando ad alcune notizie trapelate da Tuttopport infatti, il gruppo punterebbe ad ottenere i diritti TV per le stagioni 2021/2024. Stando a questa strategia, di fatto, la caparra diventerebbe una specie di anticipo.

Quale Broadcaster?

Una notizia ottima per i tifosi e appassionati di sport italiani, che come ad ogni accordo relativo ai diritti televisivi, restano in attesa di capire quale Broadcaster sarà detentore per la trasmissione degli eventi, e da quale servizio pay tv e on-demand dare invece disdetta

Sebbene sui giornali sportivi se ne sia parlato molto, non tutti sanno quali siano le attività e gli interessi del gruppo Media Pro.

Si tratta di una compagnia che lavora da tempo nella produzione di contenuti tv, nella distribuzione degli stessi e nei media in generale.

La stessa azienda può contare su una serie di diritti marketing e mediatici in una serie di paesi. per avere un’idea sulla portata degli stessi, basti pensare che in Spagna l’azienda gestisce la Liga, la Copa del Rey, la Segunda Division, la Uefa Champions League, la UEFA Youth League, la Ligue 1, la Primeira Liga, la Coppa Libertadores, la Coppa Sudamericana, la Coppa del Brasile, la Brasileirao, il Campionato Carioca, il Campionato Paulista di Calcio, la Coppa dei Paesi Bassi, la Liga Femminile, la FIBA Champion League, ma anche l’NHL, la FIBA Champions LeagueWorld Padel Tour, l’NHL, l’UFC.

Sul fronte della produzione dei contenuti, l’azienda di fatto opera distribuendo contenuti di tutti i generi che vengono poi diffusi su riviste, canali tematici e generalisti.

Tra le emittenti che distribuiscono i contenuti troviamo in Spagna TVE, Antena 3, laSexta, Telecinco, TeleCuatro, oltre a canali con una diffusione geografica inferiore come TV3, Canal Sur, ETB.

Loading...

Vi consigliamo anche