0 Condivisioni 197 Leggi tutti gli articoli

Flappy Bird tornerà ad agosto con il multiplayer

LaRedazione - 15 maggio 2014
LaRedazione
15 maggio 2014
197 Leggi tutti gli articoli
flappy-bird-tornerà ad agosto

Un gioco per smartphone che è davvero passato alla storia? Flappy Bird. Ve lo ricordate? Flappy Bird è un gioco tanto semplice quanto geniale, consiste nel mantenere in volo un uccellino tramite dei click, facendogli superare ostacoli fino a coprire una distanza via via più lunga stabilendo record di distanza e di punteggio.

L’autore Dong Nguyen, vietnamita, ha annunciato durante il programma Closing Bell della CNBC (avete capito bene, proprio la CNBC!) che ad agosto metterà a disposizione sugli store una nuova versione del gioco, fra gli aggiornamenti ha parlato della possibilità di giocare in multiplayer e del fatto che il gioco sarà reso meno “assuefacente”.
Ma perchè si è reso necessario rendere il gioco meno assuefacente?
La risposta va ricercata appunto nella storia del gioco.

Quando Nguyen ha messo on line il gioco da lui creato non avrebbe mai immaginato di avere un successo planetario; dal momento che in poco tempo e in maniera virale il gioco ha preso piede prepotentemente in tutto il mondo per il vietnamita sono iniziati una serie di problemi.
Il gioco ha assunto proporzioni eccessive per essere gestito, inoltre l’ideatore ha avuto anche un ripensamento etico dal momento che aveva capito di aver diffuso un gioco che provocava assuefazione. I giocatori di tutto il mondo rimanevano a giocare per ore, tentando di migliorare record e punteggi, mentre l’intento di Nguyen era quello di regalare ai giocatori stessi piccoli momenti di relax. Per questo l’ideatore ha tolto il gioco dagli stores.

Questa operazione però non ha fatto altro che accrescere la fama del gioco, sugli stores sono nate decine di copie del gioco, addirittura qualcuno ha messo in vendita un iPhone con il gioco installato sopra ad una cifra astronomica, trovando anche l’acquirente.
Per tutti questi motivi il vietnamita ha annunciato di tornare alla carica con una versione del gioco più gestibile, evidentemente studiando dei limiti che facciano in modo di non stare per molto tempo attaccati allo schermo dello smartphone.

Loading...

Vi consigliamo anche