0 Shares 647 Views

Cicatrici cheloidi: i rimedi

LaRedazione - 22 gennaio 2018
LaRedazione
22 gennaio 2018
647 Views
Cicatrici cheloidi

Le cicatrici sono un argomento piuttosto diffuso tra le persone, perché più o meno tutti ne presentiamo una, chi più visibile e chi meno. Infatti, le cicatrici, non sono tutte uguali e non comportano le stesse necessità di cure. Parliamo ora delle cicatrici cheloidi, tra le più trattate nel campo medico e ricercate nei siti dedicati alle cicatrici.

Caratteristica che distingue le cicatrici cheloidi dalle comunissime cicatrici è la tendenza della stessa a crescere oltre i margini della ferita. Questo processo è dovuto alla crescita abnorme dei tessuti fibrosi.

Può essere definita, dunque, come una cicatrice ipertrofica che supera i margini della lesione su cui si forma.

Quali sono i sintomi delle cicatrici cheloidi

  • Colorito scuro o rossastro
  • Cute rialzata
  • Prurito
  • Maggiore consistenza della cute

Le cicatrici cheloidi sono molto più diffuse di quanto si pensi, perché possono formarsi per diverse ragioni tra cui:

  • Acne
  • Lievi ustioni
  • Punture
  • Tagli
  • Graffi

Generalmente, non causano dolore e l’unico fastidio può essere ricondotto ad un elevato prurito nella zona interessata. Anche se le cicatrici cheloidi non rappresentano un problema per la salute, molte persone non amano avere queste brutte cicatrici.

Cicatrici cheloidi: i rimedi

I rimedi per le cicatrici cheloidi possono essere molto differenti, passando da un approccio chirurgico al trattamento tramite creme apposite.

Cicatrici cheloidi rimedi: un passo verso il naturale

I rimedi naturali per le cicatrici cheloidi consentono di intervenire su un inestetismo senza dover far ricorso a pratiche più invasive o fastidiose. Inoltre, provare un approccio naturale prima di ricorrere ad altro potrebbe dare risultati soddisfacenti.

Tra i rimedi naturali ricordiamo:

  • Aceto di mele: l’azione dell’aceto di mele è indirizzata alla riduzione della cicatrice al minimo delle sue dimensioni e alla diminuzione del rossore. Per applicarlo è sufficiente massaggiare l’aceto di mele sull’area interessata per farlo assorbire bene dalla pelle. Questo procedimento dovrà essere effettuato qualche volta al giorno.
  • Bicarbonato di sodio: dall’azione esfoliante, agisce come abrasivo sulla cicatrice.
  • Limone: il succo di limone contiene tanti ossidanti e vitamina C che aiutano nel trattamento delle cicatrici. L’utilizzo del limone è consigliato per qualche settimana e agisce schiarendo la cicatrice e rendendola più morbida.
  • Aloe vera: tra i suoi numerosi benefici, si includono quelli lenitivi, rigeneranti e antibatterici che la rende un ottima scelta per il trattamento dei cheloidi.

Cicatrici cheloidi rimedi: l’approccio del medico chirurgo

Partendo dal presupposto che l’asportazione chirurgica del cheloide causerebbe una ferita, che con molta probabilità darebbe vita ad una altra cicatrice cheloide, i medici tendono a preferire metodi meno invasivi o alternativi.

Quali sono i trattamenti consigliati?

  • Iniezioni di cortisone: il trattamento è poco doloroso e con risultati molto soddisfacenti. Generalmente, ci si sottopone ad un trattamento di infiltrazione al mese. Il cortisone agisce appiattendo la cicatrice.
  • Laserterapia: anche il laser appiattisce il cheloide e lo rende meno visibile. È un trattamento sicuro ed efficace, ma bisogna sottoporsi a più sedute.
  • Iniezioni di interferone: viene infiltrato direttamente dentro il cheloide per ridurne le dimensioni.
  • Cerotti di silicone: i risultati di questo trattamento variano di soggetto in soggetto ed è indicato, piuttosto che per la scomparsa del cheloide, per la riduzione del prurito e per la prevenzione di recidive.
  • Crioterapia: il trattamento si svolge attraverso il congelamento del cheloide con l’azoto liquido.
  • Radioterapia: vengono utilizzate per appiattire il cheloide, ma il trattamento è sconsigliato nel lungo periodo.

Cicatrici cheloidi rimedi: le creme

Le creme possono aiutare notevolmente nel trattamento dei cheloidi, soprattutto quelle a base di aloe vera o vitamina E.

Abbiamo parlato nei rimedi naturali dell’aloe vera ed è un ottimo alleato nella battaglia alle cicatrici. La vitamina E, di suo, è conosciuta per ridurre la comparsa di cicatrici, favorendo la crescita della pelle sana. È essenziale al nostro organismo per favorire i processi di rigenerazione cellulare.

Prevenire la cicatrice cheloide

Esistono dei piccoli accorgimenti che possono essere utili per prevenire la formazione di cicatrici cheloidi:

  • Effettuare massaggi per rendere la pelle più elastica
  • Utilizzare olio di Argan (ricco di vitamina E)
  • Mantenere la ferita pulita e igienizzata
  • Utilizzare protezione solare
  • Rivolgersi al dermatologo
Loading...

Vi consigliamo anche