0 Shares 350 Views
00:00:00
17 Aug

Le sette migliori pizzerie napoletane secondo Michelin

La Redazione - 24 novembre 2017
La Redazione
24 novembre 2017
350 Views
Le sette migliori pizzerie napoletane secondo Michelin

Come ogni anno la ponderosa guida Michelin sui migliori ristoranti presenti nel nostro territorio è arrivata. Nel volume vengono citate sette pizzerie che, pur non avendo ricevuto l’ambita stella rossa, si presentano come dei luoghi perfetti per chi ama la tradizionale pizza napoletana.

Nella Sanità, famoso quartiere che diede i natali a Totò, la “Pizzeria Concettina ai Tre Santi” è una delle più rinomate della città. Quella Fritta resta senza dubbio la specialità della casa, ma il suo gestore, il giovane Ciro Oliva, si è specializzato in una pizza che unisce antico e moderno: la sua Montarina, con bufala e pancetta integrata da bucce di limone, ne è un tipico esempio.

Un altro punto di ritrovo per l’amante della pizza è da “Gino Sorbillo”, un locale molto amato in città e sito in Via dei Tribunali 32, in pieno centro storico. Una nobile intuizione del proprietario è di utilizzare farina biologica per l’impasto delle sue pizze. L’arredo degli interni è sfizioso ma semplice, ma da Sorbillo si sta bene e in allegria grazie ai numerosi e simpatici avventori e ai tanti turisti che riempiono la sala.

Sempre in Via dei Tribunali, ma al civico 38, c’è un’altra pizzeria Gino Sorbillo” fondata da Antonio e Gigi, qui si possono mangiare davvero tante specialità, tra cui la Pizza Uova e Tartufo, o la Pizza dei Tribunali, che prende il nome dalla strada in cui si trova il locale.

“Maestro Enzo Coccia”: è il nome di un’altra rinomata pizzeria che Michelin cita nella sua guida. Famoso per il suo tipico panino croccante, in città chiamato con il divertente nome di “Mpustarella”, offre al cultore della pizza un ampio spazio dove rifocillarsi e una varietà di proposte sempre all’insegna della tradizione. Il tutto accompagnato da una prelibata degustazione di vini.

Napoli è la patria della pizza e, in città, l’offerta è variegata: in Via Cesare Sersale la pizzeria “Da Michele” è quella più famosa. La sua specialità? La Margherita, di cui i proprietari sono indiscussi maestri, mentre l’unico difetto (se tale si può definirlo) è la folla costante nelle ore di punta.

“Pizzeria Starita”, in via Materdei, è una delle più antiche in città: la si può ammirare in una scena del film di Vittorio De Sica, “L’Oro di Napoli”, e offre al cliente una mirabile Pizza Fritta e un servizio piacevole e discreto.

In Piazza Sannazzaro c’è la pizzeria “Kalò Ciro Salvo”, un nome, una garanzia, dove è possibile ordinare pizze tradizionali insieme a quelle moderne e personalizzate, dove sbizzarrirsi con i frutti di stagione.

Non è un caso se queste sette pizzerie sono menzionate nella Guida Michelin. Se si è amanti della pizza, questo piatto unico al mondo di cui i napoletani sono indiscussi maestri, bisogna conoscerle per poi portarci la persona amata o la famiglia.

[Foto: www.napolike.it]

Loading...

Vi consigliamo anche