0 Condivisioni 444 Leggi tutti gli articoli

Sanremo: ecco il meglio della seconda serata

Emanuele Calderone - 9 febbraio 2017
Emanuele Calderone
9 febbraio 2017
444 Leggi tutti gli articoli
Seconda puntata Sanremo 2017

Maria De Filippi e Carlo Conti sono ormai una coppia, televisivamente parlando, solida. La chimica tra i due professionisti ha garantito uno share del 50,4% per quanto riguarda la prima puntata del Festival di Sanremo. Cosa aspettarsi dunque dal secondo episodio della kermesse musicale? Tanto spettacolo e tanta musica. Che sia buona o meno questo sta a voi sceglierlo.

La seconda serata del Festival è stata aperta dai primi giovani in gara, vale a dire Marianne Mirage, eliminata nonostante la sua “Le canzoni fanno male” sia uno dei migliori pezzi presentati a Sanremo quest’anno (giusto per informazione, il pezzo è stato scritto da un certo Kaballà, uno che ha collaborato con pesi massimi della musica quali Antonella Ruggiero, Anna Oxa e Carmen Consoli), Francesco Guasti, Braschi e Leonardo Lamacchia. Ad accedere alla finale sono stati Guasti e Lamacchia.

Marianne Mirage a Sanremo 2017

Marianne Mirage a Sanremo 2017 [foto: larepubblica.it]

Superata l’emozione della “prima volta”, Maria entra sul palco e la fa da padrona, sembrando decisamente più spigliata e, dopo aver consegnato al pubblico il portachiavi di Carlo Conti, da il via allo spettacolo dei big. I secondi undici sul palco sono stati Bianca Atzei con la canzone “Ora esisti solo tu”, Marco Masini (“Spostato di un secondo” è il brano presentato) e ancora Nesli e Alice Paba, Sergio Silvestre, Gigi D’Alessio, Michele Bravi, Paola Turci, Francesco Gabbani (che anche questa volta fa centro con la divertentissima e intelligente “Occidentali’s Karma), Michele Zarrillo, Chiara, Raige e Giulia Luzzi.

Marco Masini a Sanremo 2017

Marco Masini a Sanremo 2017 [foto: fashionblog.it]

Francesco Gabbani a Sanremo 2017

Francesco Gabbani a Sanremo 2017 [foto:optimaitalia.com]

Non è mancato, come nella prima puntata, il siparietto firmato da Maurizio Crozza: il comico genovese si muove ancora una volta tra politica e fatti di costume, strappando più di qualche semplice sorriso al pubblico, divertito per la sua interpretazione del presidente Mattarella e per le sue osservazioni su Francesco Totti (uno degli ospiti d’onore) e su altri artisti, vedasi Fiorella Mannoia, Clementino e Al Bano.

Il capitolo ospiti, cui si accennava prima con Totti, è stato anche stavolta interessante: la produzione del Festival ha infatti deciso di invitare Robbie Williams, cantante con all’attivo qualcosa come 80 milioni di copie vendute tra dischi e singoli, e l’attore di Hollywood Keanu Reeves.

Robbie Williams a Sanremo 2017

Robbie Williams a Sanremo 2017 [foto: urbanpost.it]

Keanu Reeven a Sanremo 2017

Keanu Reeven a Sanremo 2017 [foto: movietele.it]

Uno dei momenti migliori della serata è coinciso con l’ingresso sul palco di Giorgia: la cantautrice romana ha incantato l’Ariston con la sua voce proponendo un medley dei tre brani che, negli anni passati, portò a Sanremo.

Giorgia a Sanremo 2017

Giorgia a Sanremo 2017 [foto: talkymusic.it]

Uno dei momenti meno brillanti della puntata di ieri è stato lo spettacolo offerto da Insinna, Brignano e Cirilli: sia chiaro, non si discute il talento dei tre, formati alla suola di Gigi Proietti, più che altro si ha avuto l’impressione che il trio debba forse ancora trovare il giusto equilibrio per poter esprimere a pieno le proprie potenzialità.

Volete qualche dato sullo share? I 10 milioni e 747 mila spettatori hanno rappresentato il 46,6%, un dato il leggera flessione rispetto all’esordio, ma comunque più che soddisfacente.

[fonti articolo: pianetadonna.it, ilfattoquotidiano.it, ilpost.it]

[foto: Quotidiano.net]

Loading...

Vi consigliamo anche