0 Condivisioni 260 Leggi tutti gli articoli

Un cane di nome Brynneth è diventato sindaco in un paese nel Kentucky

LaRedazione - 16 novembre 2016
LaRedazione
16 novembre 2016
260 Leggi tutti gli articoli
Cane diventa sindaco

Non si è ancora placato il clamore mediatico suscitato dalle ultime elezioni americane. La vittoria di Donald Trump, infatti, è sulla bocca di tutti, con annesse polemiche, e mentre i cittadini s’interrogano sul loro futuro in ambito sociale ed economico, in un paesino chiamato Rabbit Hash, nel Kentucky, un cane è stato eletto sindaco.

Non è la prima volta che gli abitanti di Rabbit Hash scelgono un amministratore canino che, in modo ironico, dovrà gestire i conti pubblici in Paese, oltre a diventare una preziosa mascotte. Negli anni scorsi furono eletti altri quattro cani, ma sembra che Brynneth, questo è il nome del sindaco canino, sia dotato di “un temperamento meraviglioso”, stando alle prime dichiarazioni dei votanti di questa stramba elezione.

Già, perché a contendergli la carica di sindaco c’erano un pollo, un gatto e perfino un asino! In questa piccola provincia americana, che sembra uscita da un episodio dei Simpson, Brynneth ha ottenuto oltre tremila voti. Un altro dato interessante è che la cittadina di Rabbit Hash conta soltanto trecentoquindici abitanti regolarmente censiti: com’è possibile, dunque, aver raggiunto un così alto numero di voti?

La spiegazione è piuttosto semplice e paradossale, quindi in linea con questa storia. Ogni cittadino poteva dare uno o più voti pagando una tassa simbolica, un dollaro, che servirà per la ricostruzione di un pollaio bruciato in un incendio nei mesi scorsi. Durante le elezioni gli abitanti hanno consumato un lauto pranzo nei seggi predisposti per le votazioni e, grazie alla loro affluenza, sono stati ricavati quasi novemila dollari.

Il predecessore di Brynneth era un cane soprannominato Lucy Lou, che ha terminato il suo “mandato” l’8 novembre scorso, mentre Donald Trump si preparava per la Casa Bianca. Naturalmente sul web non sono mancate le battute sulle assonanze “animalesche” tra Brynneth e il discusso magnate americano, ma quel che conta è che per cinque anni consecutivi il piccolo borgo di Rabbit Hash avrà il suo sindaco.

“Brynneth è un cane da salvataggio e sarà senza dubbio un ottimo ambasciatore per la sua razza“, hanno spiegato i cittadini, inscenando uno slogan pubblicitario davvero simpatico. L’elezione di Brynneth, tra l’altro, servirà a sensibilizzare i cittadini per la raccolta fondi di altre opere benefiche che saranno avviate nei prossimi mesi. Infine, c’è anche chi in modo divertente sul web suggerisce di seguire l’esempio americano e di imbastire un’elezione simile anche in Italia. Visto lo scenario politico attuale, un cane potrebbe forse rivelarsi la scelta migliore rispetto a tanti candidati che imperversano ogni sera nei vari talk show italiani.

[Foto: People]

Loading...

Vi consigliamo anche