0 Condivisioni 555 Leggi tutti gli articoli

PeakVisor: una nuova app per tutti gli appassionati della montagna

LaRedazione - 26 settembre 2018
LaRedazione
26 settembre 2018
555 Leggi tutti gli articoli
PeakVisor

L’app PeakVisor conquista la montagna, uno di quei luoghi magici in cui tutto sembra una fiaba. Colori intensi, laghi turchesi, cascate altissime, paesaggi a perdita d’occhio e tramonti indimenticabili, fanno della montagna un luogo indimenticabile.

Non c’è stagione in cui la il paesaggio montano non sia affascinante e, sempre di più, tra giovani e adulti, il desiderio di organizzare gite fra i monti sta prendendo piede. E allora armiamoci di cartina, zaino, bussola e tutto l’occorrente per seguire il sentiero scelto e raggiungere la meta.

Recentemente, tra le nostre ricerche, abbiamo scoperto che esiste un’opportunità nuova per vivere e scoprire la montagna in modo ancora più entusiasmante e diretto. 

PEAKVISOR E LA REALTA’ AUMENTATA IN MONTAGNA

Direttamente dall’Italia, e più precisamente dal polo tecnologico di ComoNext, nasce PeakVisor. Si tratta di un progetto straordinario che, nel tempo di un clic, regala tantissime informazioni del panorama che stiamo ammirando in montagna. PeakVisor  è l’applicazione che ti permette di vivere in modo nuovo le tue escursioni. I suoi sviluppatori hanno mappato il mondo intero e da oggi basterà inquadrare col tuo smartphone qualsiasi picco per scoprirne nome e altezza. 

Disponibile per iOS e Android, in meno di due anni, ha realizzato 20.000 download, andando a ottimizzare e migliorare in continuazione le funzionalità.

COSA SCOPRI CON PEAKVISOR?

Quando siamo in montagna e ci chiediamo: “Ma che montagna sarà quella laggiù?”. Ora la nostra domanda avrà facilmente risposta. Infatti, quando si accende l’app, si delinea sullo schermo il panorama in 3D che mostra tutti i nomi e l’altezza delle cime fino a oltre 100km di distanza.

Nome e altezza delle montagne sono solo il punto di partenza per l’utilizzo dell’app.

Le funzioni e la qualità delle informazioni stanno aumentando ad ogni aggiornamento. Ora, per esempio, è possibile visualizzare la scheda delle montagne cliccando semplicemente sull’etichetta. Vengono evidenziate cime con caratteristiche particolari, come le Ultra e, nella mappa in 3D anche i  rifugi della zona sono inseriti e contattabili.

Si ha una bellissima visione aerea della zona o di una città e si riescono ad individuare anche i  castelli, ognuno con una propria descrizione. 

E ancora, da qualche mese, è possibile pianificare in sicurezza e con precisione ogni trekking grazie alla mappatura dei sentieri di montagna. 

Nell’era dei social media non manca certo le sezioni dedicate al ricordo e alla condivisione. Con la fotocamera integrata, riuscirai a scattare foto e selfie in realtà aumentata. Proprio così, potrai  salvare i tuoi ricordi e condividerli online mantenendo tutte le informazioni che più ti interessano visibili sullo schermo.

LA COMODITA’ DI PEAKVISOR

Tra le varie caratteristiche, abbiamo trovato due elementi che riteniamo davvero comodi:

1) Funziona offline. Non importa che tu sia a 3.000m senza segnale, l’app continua a  funzionare. Consigliamo semplicemente di scaricare le mappe dell’area di interesse prima di avventurarsi in montagna (meglio se il download avviene con segnale wifi), così che, in qualunque luogo ti trovi, potrai sfruttare Peakvisor, risparmiando batteria e quantità di dati,  sempre preziose. 

2)​ Importazione delle foto dopo l’escursione. Se durante la gita hai scattato delle belle fotografie ma non hai avuto tempo di aprire l’app, nessun  problema. Una volta arrivato a casa puoi utilizzare la funzione “Importa Foto” per scoprire a posteriori i picchi che ti hanno accompagnato lungo la tua escursione. Puoi farlo sia dall’app che desktop, se vuoi vedere le tue foto in realtà aumentata su uno schermo più grande. Ricordati solo di tenere la geolocalizzazione del cellulare attivata.

App PeakVisor

App montagna PeakVisor

E’ GIA’ IN ARRIVO L’INVERNO?

Prima dell’arrivo dell’inverno c’è un intero autunno di passeggiate, ma quando giungerà la neve, PeakVisor sarà ancora utile per tutti. Infatti, diverse piste da sci in Italia sono sta già state mappate. Vediamo come si evolverà anche questo aspetto nei prossimi mesi. 

Nel frattempo, ti auguriamo di godere delle bellezze dei territori che ti circondano con il desiderio di soddisfare ogni tua curiosità.

Loading...

Vi consigliamo anche