0 Condivisioni 164 Leggi tutti gli articoli

“The Edge”, la terrazza sul vuoto a New York

Martina Manoni - 24 novembre 2019
24 novembre 2019
164 Leggi tutti gli articoli

The Edge, è questo il nome della terrazza panoramica che sta per essere inaugurata a New York, nel quartiere di Hudson Yards. Con 345 metri è il “ponte” più elevato della metropoli e dell’Emisfero occidentale. Un insieme di uffici, ristoranti e negozi di ultima generazione, più una serie di spazi dedicati a spettacoli e cultura. “Il più grande sviluppo immobiliare della storia degli Stati Uniti dopo il Rockefeller Center”, l’ha definito il New York Times. Il progetto nasce in una zona riqualificata in tempi record, dove un tempo sorgeva una zona dismessa e degradata. L’inaugurazione è prevista per marzo 2020.

La terrazza The Edge nasce in un’area abbandonata

La terrazza The Edge di New York è stata Sviluppata da Related Companies e Oxford Properties Group. In questa zona è già stato inaugurato The Shed, uno spazio artistico futuristico, insieme a Vessel, monumentale (e discussa) opera d’arte pubblica progettata da Thomas Heatherwick. Edge sarà una terrazza da brivido, il punto più alto da dove ammirare New York. Sarà anche l’osservatorio più alto dell’emisfero occidentale. Superiore di diversi metri al punto di osservazione situato all’86mo piano dell’Empire State Building. La vetta più alta del mondo resta il Burj Khalifa di Dubai. Una piattaforma sospesa nel vuoto, eretta 25 metri sopra al centesimo piano di uno sfavillante grattacielo tutto maxi-vetrate e acciaio, dalle linee futuristiche.

Dalla sua altezza vertiginosa di 345 metri dal livello del mare, questo belvedere offrirà ai visitatori una vista incredibile a 360 gradi, con un panorama che va dalla City al Western New Jersey, estendendosi per cento chilometri nello Stato di New York. “Sarà come camminare tra le nuvole: un modo totalmente nuovo di vedere la città”, ha commentato Jason Horkin, Executive Director of Hudson Yards Experiences.

Chi ha progettato The Edge?

The Edge è stato progettato da William Pedersen e Kohn Pedersen Fox Associates (KPF), con gli interni firmati Rockwell Group. Una terrazza a New York unica nel suo genere, un triangolo sospeso nel vuoto, protetto da parapetti in vetro (il vetro viene da Germania e Italia) che aggiungono adrenalina all’esperienza. Ci sono ben quindici differenti punti di osservazione, dalla scalinata alle varie balconate, fino alla punta più estrema da cui affacciarsi per un panorama da brivido.

I più coraggiosi potranno farsi un selfie sull’estremità della terrazza che ha il pavimento in vetro. Basta sdraiarsi per ritrovarsi tutta la città sotto i piedi. Un’esperienza davvero incredibile. A quell’altezza e con quel panorama davanti, ci vuole anche un brindisi. Ci pensa lo Champagne Bar del centesimo piano. Per smaltire l’adrenalina bevendo un calice davanti al panorama più famoso del mondo, lo skyline della Grande Mela.

[Foto: www.larepubblica.it]

Loading...

Vi consigliamo anche